cmg_prototipatore2

La realtà virtuale si sta affermando nell’area della progettazione e del design non solo di veicoli (come Hyundai) e di abitazioni, ma anche dell’arredamento.

Questa tecnologia permette alle aziende di abbattere tempi e costi di prototipazione, permettendo a progettisti e clienti di interagire con i modelli 3D degli oggetti grazie ad un visore VR.
Nell’ambiente virtuale possono interagire con i prodotti come se fossero reali. Possono infatti ingrandire o rimpicciolire gli articoli, spostarli o ruotarli all’interno della scena, sollevarli, aprire cassetti e sportelli per valutare al meglio tutti i dettagli dei modelli. I designer possono anche apportare modifiche ai loro progetti direttamente nello spazio virtuale.

cmg_prototipatore2
Il prototipatore VR di Caminetti Montegrappa, realizzato da Experenti

La realtà virtuale elimina la necessità di creare costosi prototipi fisici in legno o argilla in scala 1:1, per valutare tutti dettagli prima del lancio sul mercato. Quando uno di questi modelli viene scartato, i designer devono ricominciare il lungo e laborioso processo da capo. Il processo di sviluppo con la realtà virtuale semplifica il loro lavoro riducendo notevolmente il tempo che serve a vedere le proprie idee realizzate in 3D. Questo si traduce in un time-to-market ridotto del 30%, che può dare un vantaggio competitivo all’azienda, rispetto ai suoi competitor.

Ad esempio, se per proporre un nuovo divano il produttore ci impiega 1 anno, dalla fase di ideazione alla messa in commercio del prodotto, con la realtà virtuale questo tempo può ridursi a poco più di 8 mesi. Questo vantaggio di tempo lo aiuterà ad arrivare al mercato prima dei competitor. I consumatori potranno quindi acquistare il nuovo prodotto innovativo in esclusiva dall’azienda produttrice.

Un caso che Experenti ha avuto modo di trattare in prima persona è quello di Caminetti Montegrappa, azienda di riferimento del settore riscaldamento. Qui puoi leggere la Case History.


Caminetti Montegrappa, una delle principali realtà italiane del settore del riscaldamento, ha deciso di evolvere il processo di progettazione delle nuove stufe, utilizzando una tecnologia innovativa: la Realtà Virtuale.

Perché proprio la realtà virtuale? Questa tecnologia permette all’azienda di abbattere tempi e costi di prototipazione, permettendo ai tecnici di interagire con i modelli grazie ad un visore HTC Vive. La soluzione sviluppata da Experenti elimina la necessità di creare dei prototipi in legno in scala 1:1, per valutare i progetti delle stufe prima del loro lancio sul mercato, comportando un minore time-to-market.

Nell’ambiente virtuale sarà possibile ingrandire o rimpicciolire i prodotti, spostarli o ruotarli all’interno della scena, alzarli per poter vedere il modello dal basso nella sua interezza, aprire gli sportelli e cambiare colore della stufa.

Caminetti Montegrappa ha subito apprezzato la soluzione proposta da Experenti, tanto che verrà utilizzata anche per fini di marketing, durante le principali fiere di settore. Si potranno così far vedere un gran numero di stufe in piccoli spazi, come in uno stand. I visitatori avranno la possibilità interagire con prodotti, come se fossero reali, e collocarli in vari punti della stanza virtuale.

Microsoft Hololens per i designer

Vi avevamo già parlato dei visori Hololens e dei differenti utilizzi , dall’incredibile possibilità di portare la realtà aumentata sullo spazio  all’applicazione al mondo dell’ intrattenimento. Ma l’azienda continua ad evolvere il progetto di questi gioiellini allargandolo e pensando a diverse soluzioni possibili, questa volta tocca al settore del Design 3d.

Designer all’ascolto ottime notizie in arrivo per voi, gli occhiali Microsoft HoloLens vi consentiranno di visualizzare   le vostre creazioni direttamente sul  tavolo di lavoro, incredibile ma reale, avrete davanti ai vostri occhi un modello vero e proprio in scala 1:1, avrete così la possibilità di avere un’idea tangibile e confrontabile con quella che è la realtà. Questa la grande novità, presentata dal colosso Microsoft durante la Worldwide Partner Conference 2015, l’azienda ha infatti mostrato con un video demo, come i suoi visori per la realtà aumentata potranno essere uno strumento più che valido per i designer.

Indossando i Microsoft Hololens gli esperti di modellazione potranno visualizzare, manipolare e apportare i cambiamenti necessari ad un modello completo in 3D, tutto in tempo reale.Microsoft ha stupito la platea mostrando una motocicletta, consentendo al pubblico non solo di osservare l’anteprima di un prodotto finito ma anche la possibilità di effettuare dei cambiamenti e delle modifiche direttamente sull’ologramma. Molto interessante risultano essere gli elementi che riguardano la condivisione e collaborazione che questi smartglass offrono agli addetti ai lavori di questo settore, regalando la possibilità di poter visualizzare l’opera in 3D anche da remoto, e permettendo il confronto tra gli esperti. La condivisione e lo scambio di pareri sono molto importanti in questo ambito, è per questo che Microsoft ha incluso nel suo nuovo modi di utilizzo dei visori Hololens l’opzione che consente di lasciare note e modifiche da apportare al progetto, rendendo tutto molto verosimile al mondo reale, è come se due interlocutori si trovassero insieme per discutere di lavoro .

 Curiosi? Guardate il video dimostrativo!