Entra nella scena e diventa protagonista dei film Rai

Sulla scia di CNN, BBC, Netflix, Disney, The New York Times, anche Rai Cinema sviluppa una propria piattaforma in realtà virtuale: Rai Cinema Channel VR. Utilizzando un visore è possibile fruire i contenuti originali a 360°. Il lancio dell’iniziativa è avvenuto al Festival di Cannes dove è stato allestito un corner per far provare in anteprima l’esperienza.

Gli utenti si possono immergere nella virtual room, arredata come un comodo salotto, in cui possono scegliere di trovarsi accanto alle star sui red carpet dei più famosi festival cinematografici, oppure assistere a speciali interviste, oppure di essere teletrasportati nella scena di esclusivi cortometraggi.

Scaricando l’app Rai Cinema VR sullo smartphone, ora disponibile sia per Android sia per Apple, ed utilizzando un visore gli spettatori potranno apprezzare la nuova prospettiva offerta dai contenuti a 360°. Questi potranno essere esplorati stando al centro del racconto oppure scegliendo un diverso punto di vista. In programma anche la pubblicazione sullo store di Oculus.

Anche Vanity Fair sarà presente nell’esperienza, sottolineando quindi la rinnovata collaborazione con l’emittente televisiva. Sarà quindi la prima rivista del gruppo Condé Nast nel mondo ad avere un’estensione VR della propria storia di copertina. La prima è dedicata a Pierfrancesco Favino, protagonista del film ‘Il traditore’ che proprio al Festival di Cannes ha avuto la sua prima mondiale.

Carlo Rodomonti, responsabile marketing di Rai Cinema, spiega l’obiettivo del progetto “Il tentativo è quello di avvicinarsi ai giovani che sperimentano continuamente le nuove tecnologie.” Questa apertura dell’azienda verso l’innovazione digitale, permette infatti un riposizionamento di Rai Cinema, verso nuovi target.

rai-vr
primevr

I visori VR di Oculus si arricchiscono di una nuova app, la Prime Video VR, che permetterà la visione di film e serie tv anche tramite questi dispositivi. I vostri compagni di stanza vi ringrazieranno: nessun rischio di spolier del finale di stagione!

Con il lancio di questa piattaforma in realtà virtuale, Amazon raggiunge il concorrente Netflix, ormai da anni presente sui dispositivi Oculus. Purtroppo i contenuti visibili sono molto pochi, ma si prevedere un allargamento della platea dei contenuti VR.

La ricerca può essere effettuata anche mediante comando vocale, che permette una più facile consultazione dell’intero catalogo di Prime Video. Nella piattaforma non saranno presenti solo normali serie Tv ma anche video a 360° dedicati come il corto d’animazione Invasion e il documentario sul clima Greenland Melting.

Al momento l’app è disponibile esclusivamente per Regno Unito ed USA per i visori Oculus Go, Oculus Quest ed Oculus Rift S. Ancora non sa quando sarà disponibile anche per il mercato italiano, vi terremo aggiornati!

primevr

La sesta edizione del Web Marketing Festival si è confermata come l’evento più completo sull’innovazione digitale con oltre 18.000 presenze registrate. Durante i tre giorni di manifestazione – 21, 22, 23 giugno – si sono alternati, nelle numerose sale del Palacongressi di Rimini, più di 400 tra ospiti di spicco, esperti e speaker e hanno avuto luogo più di 50 eventidedicati e 20 iniziative.

Anche Experenti quest’anno ha partecipato all’evento nell’area espositiva dedicata alle innovazioni tecnologiche. Moltissimi visitatori hanno avuto l’occasione di provare le nostre esperienze in realtà virtuale e le nostre applicazioni in realtà aumentata intuendo come poter applicare queste tecnologie al proprio business di riferimento.

Tra le tematiche novità di questa edizione del Web Marketing Festival non potevano mancare Realtà Aumentata e Virtuale. Nella sala formativa dedicata, il CEO di Experenti Amir Baldissera ha tenuto uno speech intitolato “Il business è già qui: strumenti e strategie per la Realtà Aumentata e la Realtà Virtuale”, nel quale ha parlato delle più importanti applicazioni business di queste tecnologie che creino valore per le aziende. Il talk ha ricevuto un grande successo: sala gremita e curiosi in fila per parlare con Amir anche dopo un’ora dalla fine dell’intervento.

Un grande successo anche per Festival mApp, l’app in realtà aumentata realizzata da Experenti per il Web Marketing Festival, che permetteva di scoprire tutti gli eventi in corso inquadrando semplicemente la planimetria. Più di 1500 download e feedback positivi confermano la bontà del progetto che ha permesso ai visitatori di ottimizzare il tempo al Festival e di non perdere gli eventi preferiti.

 

Do you remember the app by L’Oreal that joins augmented reality and beauty? Launched in 2014, “Makeup Genius” has been one of the first mobile apps connecting the beauty world with new technologies. Now, since of the great success, L’Oreal decided to enhance the product.

Yes, because now the collaboration between the beauty world colossus and Image Metrics, company developer of the technology on which Makeup Genius is based, had a revamp thanks to the exclusive partnership agreement that will make L’Oreal the only possible user of the system. This will make possible to add some new features to the app based on L’Oreal customers’ specific needs.

But let’s start from the beginning: the Makeup Genius app, launched in 2014 as we already wrote, is nothing else than the classic pocket mirror with the extra oomph of augmented reality; L’Oreal’s customers, in fact, will be able to try on any makeup on their faces just using their smartphone’s frontal camera. Also, after the test, it will be possible to take a picture of the results and share it on social media before purchasing.

The special touch comes from Image Metrics’ technology: the company, in fact, is specialized in facial analysis and detection research, as well as in providing advanced tracking technology; this makes the effect of the augmented makeup incredibly realistic: the promise of Image Metrics’ CEO to L’Oreal’s users is no less than giving them an “increasingly immersive and stunningly real” experience.

L’Oreal, on its side, seems very aware of the importance of this new technology to help their clients: “Makeup Genius brings an obvious added value, a true utility to women giving them access to our large portfolio of products, trying them on, sharing them on their social networks and easily buying them. Entering this new era with Image Metrics will allow us to explore new possibilities and connect more than ever with consumers and offer them an easy, personalized and truly useful beauty e-routine.” says Cyril Chapuy L’Oreal Paris Global President.

Ve la ricordate l’app di L’Oreal che unisce realtà aumentata e mondo beauty? Lanciata nel 2014, “Makeup Genius” era stata una delle prime applicazioni mobile a unire estetica e nuove tecnologie. Ora, visto il grande successo, L’Oreal ha deciso di dare un seguito al prodotto!

Già, perché adesso la collaborazione tra il colosso del mondo beauty e Image Metrics, compagnia sviluppatrice della tecnologia alla base di Makeup Genius, ha avuto una svolta grazie all’accordo di partnership esclusiva tra le due realtà, che renderà la prima l’unica possibile utilizzatrice del sistema. Questo farà sì che nuove feature possano essere aggiunte all’applicazione sulla base delle esigenze particolari dei clienti del marchio L’Oreal.

Ma partiamo dall’inizio: l’app Makeup Genius, come già detto lanciata nel 2014, altro non è che il classico specchietto da borsetta con la marcia in più della realtà aumentata; le clienti L’Oreal, infatti, tramite l’utilizzo della fotocamera frontale del proprio dispositivo mobile, possono provare il makeup del brand sul proprio viso, esattamente come se si trattasse di un’applicazione fisica dello stesso. Inoltre, dopo il test, le diverse tipologie di trucco potranno essere immortalate e condivise sui social media prima dell’acquisto.

Il tocco speciale lo aggiunge la tecnologia firmata Image Metrics: la compagnia, infatti, è specializzata sia nel rilevamento e riconoscimento delle caratteristiche facciali che nel tracciamento dei movimenti; questo rende l’effetto degli elementi di trucco “aumentati”, applicati sul volto, decisamente realistico: la promessa del CEO di Image Metrics alle utenti L’Oreal, infatti, è nientemeno che quella di “un’esperienza sempre più immersiva e meravigliosamente reale”.

Dalla loro, i vertici di L’Oreal sembrno molto consapevoli dell’importanza della nuova tecnologia al servizio delle clienti: “Makeup Genius porta con sè un ovvio valore aggiunto, un’utilità vera al servizio delle donne, dando loro accesso al nostro grande portfolio di prodotti, la possibilità di provarli, condividerli sui social networks e acquistarli facilmente.” ha infatti dichiarato Cyril Chapuy, L’Oreal Paris Global President.

Una delle applicazioni più interessanti della realtà aumentata è certamente quella in campo educativo: la natura stessa di questa tecnologia, che aggiunge dati importanti al mondo fisico, la rende estremamente utile quando si parla di insegnamento e studio. In passato abbiamo visto esempi quali lo studio della medicina o della geologia, per arrivare addirittura ai corsi per bambini.

Noi di Experenti siamo grandi fan dell’apprendimento costante, ancor meglio se con un pizzico di tecnologia d’avanguardia; non potevamo quindi chiedere di meglio di una delle collaborazioni più recenti che abbiamo avuto la fortuna di poter sviluppare: quella con Arcadia Consulting, realtà che si occupa proprio del legame tra apprendimento e nuove tecnologie.

La mission di Arcadia, primo e unico hub di tecnologie e metodologie per l’apprendimento, è infatti quella di non proporre semplicemente i soliti corsi, ma aiutare le persone a imparare più facilmente, velocemente e con maggiore divertimento. Quale modo migliore che quello di usare le realtà alternative?

Seguendo questo pensiero, abbiamo sviluppato per loro l’applicazione ARgo+ che vi permetterà di sperimentare l’apprendimento con i corsi Arcadia sotto forma di esperienza indimenticabile.

Basterà scaricare l’app, disponibile gratuitamente per Android e iOS, sul vostro dispositivo mobile e, dopo averla lanciata, inquadrare le schede che trovate sul sito ufficiale http://www.arcadia-consulting.it/upload/Argo.pdf: non vi sveliamo il segreto, provateci e siamo certi rimarrete a bocca aperta 😉

Potete trovare la lista delle applicazioni create da Experenti su Google Play  e iTunes.

One of the most interesting augmented reality applications is for sure the educational field: the nature of this technology itself, with its power of adding data to the physical world, makes it pretty useful when we talk about teaching and learning. In the past we saw some examples as the study of medicine or geology, as well as the creation of learning courses for children.

We at Experenti are big fans of the constant learning, especially if it has a dash of avant-garde technology; we are very happy, therefore, about one of the most recent collaborations we had the luck of developing: the one with Arcadia Consulting, reality that researches the connections between learning and new technologies.

The mission of Arcadia, first and only hub dedicated to technologies and methods for learning, is in fact to offer not the usual courses, but to help people learn in an easier, faster and funnier way. What better way than with augmented reality?

Following this thought, we developed for them the application ARgo+, that will permit you to live the experience of learning through Arcadia’s courses in an unforgettable way.

It will be enough to download the app, available for free for Android and iOS , on your mobile device and, after launching it, focus on the tags you can find on the official site: try yourself and be amazed!

You can find the list of the apps created by Experenti on Google Play  and iTunes.

Digital owner’s manuals are pretty common these days, but how many augmented reality ones you can list? Difficult question, isn’t it? In few time the answer will be easier to give thanks to the South Korean automotive company Hyundai, that soon will be the first releasing a tool like this.

The company’s project is to release in 2015 the app Hyundai Virtual Guide, technologic version of the classic paper owner’s manual that, through a smartphone or a tablet and augmented reality, will let the drivers learn more on features, maintenance and repairs of their vehicle.

For the creation of this app, Hyundai followed the answers that their clients gave to some surveys to determine which parts and features on a vehicle were most confusing or difficult to understand and built the app around them; inside Virtual Guide there will be also 82 how-to videos, six 3D overlay images that appear once users scan areas of their vehicle like the engine bay and more than 50 informational guides.

Among these, the app will be able to identify and provide information about the air filter, smart cruise control, Bluetooth phone pairing, warning indicators, clock, engine oil, brake fluid, fuse box and smart trunk.

“The Virtual Guide is aimed at educating our owners on how to use the functions and features of their vehicle,” said Frank Ferrara, executive vice president, customer satisfaction, Hyundai Motor America. “We modernized the idea of an owner’s manual to provide the highest-quality user experience for the growing population of tech savvy consumers.”

Hyundai Virtual Guide will be at first compatible with Hyundai Sonata 2015, recognizing more than 45 major features of this model, but it will cover other vehicles in the future.

I manuali digitali sono una realtà molto comune, ma quanti manuali in realtà aumentata vi vengono in mente? Domanda difficile, vero? Tra qualche tempo, tuttavia, rispondere sarà più semplice grazie alla casa automobilistica sud coreana Hyundai, che a breve sarà la prima a rendere disponibile uno strumento del genere.

Il progetto della compagnia, infatti, è quello di rilasciare entro fine 2015 la app Hyundai Virtual Guide, versione tecnologica del più classico manuale cartaceo dell’auto, che tramite l’uso di un semplice smartphone o tablet e la realtà aumentata, permetterà agli automobilisti di sapere tutto sulle caratteristiche, riparazione e manutenzione della propria automobile.

Per la creazione di questa app, Hyundai ha seguito le risposte a diversi sondaggi sottoposti ai propri clienti, in modo da comprendere quali siano le parti delle automobili meno comprensibili e inserirle nelle spiegazioni; inoltre all’interno di Virtual Guide vi saranno ben 82 video esplicativi, sei immagini in sovrimpressione 3D che appariranno al momento della scansione di determinate aree dell’automobile e più di 50 guide informative.

Tra queste, in particolare, l’app sarà in grado di riconoscere e dare informazioni su parti dell’auto quali filtro dell’aria, bluetooth, indicatori, orologio, filtro dell’olio, quadro elettrico…

“Lo scopo di Virtual Guide è di educare i possessori delle nostre macchine all’utilizzo delle funzionalità del proprio veicolo” ha detto Frank Ferrara, vice presidente di Hyundai Motor America. “Abbiamo modernizzato l’idea del manuale del proprietario per fornire un’esperienza della più alta qualità possibile per la crescente fetta di consumatori esperti di tecnologia.”

La nuova app al suo lanciò sarà compatibile con la Hyundai Sonata 2015, riconoscendone 45 principali funzionalità, ma verrà poi estesa ad altri modelli.

Expo 2015 just ended and Experenti took part in it too: in the occasion of this event, we created an app to augment the cultural, natural and enogastronomic paths of Veneto, a wonderful region of Northern Italy.

The app is called “Veneto Experience” and it’s been created to apply experiential marketing to the promotion of the territory: thanks to augmented reality it is possible to know Veneto’s history and excellence products, choosing the right itinerary for us.

How does it work? It’s easy! You just have to find the visual material linked to the initiative and to download the app, freely available for Android and iOS; now you just have to focus on the tags on flyers and promotional material and…to live the experience of exploring the rich territory of this marvelous region in an innovative and interactive way!

– You want to browse among all the available places? The app offers maps with dynamic POI (point of interest): focusing with your mobile device, the map of Veneto comes to life and shows the various point of interest; on the side you’ll find a menu to choose the categories you prefer: you can visualize pins related to nature, art and culture, industry, handicraft, agribusiness or touristic services.
When touching the pins on the screen an augmented reality pop-up will appear, showing information about the place and related images.

– First time in Veneto and you don’t know what to choose? Veneto Experience can help you: in addition to the thematic POI, the app lets you choose also between four set itineraries, studied to focus on just as many excellences.

– If this isn’t enough, there’s another feature that will make you say WOW: do you know the winged lion, symbol of Venice? Well, he will be your special guide! Inside the app you will find an augmented reality virtual assistant with the venetian lion appearance; he will answer your questions and help you creating the right map, guiding you through interests, topics and zones.