Qualche mese fa è nata AR4all, una piattaforma di realtà aumentata dedicata a tutti. Il progetto, creato in partnership con Experenti, vuole rivoluzionare la comunicazione digitale delle aziende, consentendo agli utenti di interagire con qualsiasi prodotto.

Basta scaricare l’app gratuita ed inquadrare un logo, un’immagine, un prodotto e perfino un edificio, per visualizzare i contenuti che l’azienda ha deciso di condividere. Ad esempio è possibile visualizzare dei video informativi, visitare sito aziendale, sfogliare un catalogo, accedere a promozioni dedicate, acquistare il prodotto sulla piattaforma e-commerce… e non solo! L’applicazione è adattabile a qualsiasi business, dalle aziende strutturate ai punti vendita, dai ristoranti ai musei, permettendo di collegare il mondo fisico con quello digitale in modo molto intuitivo.

La piattaforma è adattabile a qualsiasi realtà anche per i costi contenuti, accessibili anche per le più piccole imprese. Il servizio infatti viene fornito con canone annuo o mensile, con la possibilità di configurare i contenuti in più di 20 lingue diverse.

Con quest’app Ar4all vuole trasformare la tecnologia della realtà aumentata in uno strumento di uso quotidiano. In questo modo può aiutare le persone ad interagire con ogni tipo di oggetto in maniera semplice ed immediata, ottenendo le informazioni di cui hanno bisogno senza bisogno di utilizzare i motori di ricerca. In un’era dove il sovraccarico di informazioni ci disorienta, AR4all ci fornisce ciò che ci serve davvero, con la modalità più immediata possibile.

Scarica subito l’app di AR4all, è disponibile gratuitamente su App Store e su Play Store e scopri subito i vantaggi della realtà aumentata. Per maggiori dettagli sulla piattaforma e sui prezzi, clicca qui.

Con la realtà aumentata le bottiglie del whiskey Jack Daniel’s prendono vita, regalando un’esperienza coinvolgente ai consumatori.

Jack Daniel’s è probabilmente il whiskey più famoso al mondo, emblema dello stile di vita americano. Le iconiche bottiglie rettangolari con etichetta nera sono ormai diventate una leggenda. Ora le bottiglie diventano anche testimoni della storia del brand, grazie alla nuova app in realtà aumentata, con cui magicamente prendono vita.

Jack Daniel’s sta lanciando un’app di Realtà Aumentata (AR) che porterà i consumatori in un viaggio virtuale della Jack Daniel Distillery attraverso una serie di animazioni in stile libro pop-up. Con più di 10 minuti di contenuti inclusi, i consumatori vivono un momento coinvolgente ricco di storie e immagini, che ricalcano il carattere del brand. L’app AR regala ai fan del marchio un arricchimento dell’esperienza di consumo, potendo scoprire segreti e curiosità sul brand mentre sorseggiano un buon bicchiere di whiskey.

Una volta scaricata l’app, i consumatori possono puntare i loro telefoni su qualsiasi bottiglia di Jack Daniel’s (da 50mL a 1.75L) per scoprire animazioni, voci fuori campo e tutte le storie che, da oltre 150 anni, rendono così speciale il marchio. Nel primo scenario l’etichetta anteriore nera prende vita, diventando così la scenografia della Distilleria in miniatura, in cui addentrarsi per scoprirne la struttura. Il secondo scenario è dedicato alla spiegazione passo dopo passo del processo di distillazione del Tennessee Whisky. Nel terzo, infine, si dà voce alla storia e alle leggende sul fondatore Mr. Jack.

“Nel mondo di oggi, è importante per noi raggiungere fan e consumatori ovunque si trovino”, ha dichiarato Jeff Cole, Modern Media Director di Jack Daniel’s. “Ciò significa condividere contenuti unici, interessanti e pertinenti attraverso una varietà di mezzi digitali. Nel 2016 abbiamo lanciato un’esperienza immersiva in realtà virtuale e nel 2018 abbiamo lanciato il nostro podcast ufficiale “Around the Barrel”. Questa nuova esperienza di AR sta portando lo storytelling del brand al livello successivo.”

Da più di 85 anni i mattoncini Lego ispirano e plasmano i costruttori di domani, permettendo di dare forma alle idee creative dei più piccoli e non solo. Nel grande universo del brand presto sarà disponibile una nuova linea di set, Hidden Side, con cui sarà possibile accrescere l’esperienza di gioco con la realtà aumentata.

Questi otto set permettono interazione tra il mondo fisico, la costruzione di mattoncini, e quello virtuale, l’app in realtà aumentata che sarà disponibile sia per i dispositivi Apple sia per Android. I set ricostruiscono gli edifici della città di Newbury (una scuola, un laboratorio, un cimitero, un ristorante, un’imbarcazione, uno scuolabus, un fuoristrada e un treno), in cui due ragazzini Jack e Parker, cominciano a notare eventi strani. Anche la loro insegnante nota qualcosa che non va nella cittadina e decide di inventare un’applicazione per catturare gli spiriti che infestano la città. Perciò attraverso lo smartphone, l’utente potrà aiutare i protagonisti ad individuare i fantasmi nelle varie sale delle costruzioni per poi eliminarli. Basterà solo inquadrare con la fotocamera per scannerizzare le varie parti del set Lego.

I responsabili della linea Hidden Side Murrey Andrews e Luis Gomez spiegano: “Abbiamo lavorato due anni per assicurarci che il mondo fisico e quello digitale interagiscano in una nuova Lego experience, senza soluzione di continuità. Un gioco fluido, appunto. Non volevamo creare un gioco per smartphone, ma offrire un’esperienza che, dal digitale, riconducesse costantemente alla fisicità delle costruzioni”.

Si è concluso sabato il Web Marketing Festival, la più grande manifestazione sull’Innovazione Digitale e Sociale, che quest’anno ha incluso anche Festival GO, un’app in realtà aumentata sviluppata da Experenti.

La 7^ edizione del Festival, tenutasi il 20, 21 e 22 giugno 2019, ha coinvolto più di 500 speaker per 55 sale formative differenti, raccogliendo circa 20.000 presenze. Oltre 70 sono stati gli eventi di intrattenimento, show, arte, cultura, business e networking su temi come: Web Marketing, Imprenditorialità, Innovazione, Digital Transformation, Sostenibilità, Robotica e tanti altri.

Festival Go è una caccia al tesoro nell’area espositiva del festival. L’utente, in base al percorso assegnato, doveva trovare tutti gli espositori richiesti nel più breve tempo possibile. Per ogni tappa, dopo aver inquadrato il giusto marker, compariva una domanda riguardante il business dell’espositore. In questo modo l’azienda poteva aiutare i partecipanti a rispondere correttamente alla domanda svelando anche qualche altro dettaglio dell’attività o spiegando promozioni speciali per il festival. Inoltre trovando i tre pianeti all’esterno del Palacongressi, si potevano accumulare ancora più punti da sommare al punteggio totale. Per il vincitore è stata messa in palio un posto alla WMF Summer School, una settimana di vacanza-formazione a Monasterace (RC) dal 31 agosto al 7 settembre.

Durante il Web Marketing Festival Experenti ha partecipato anche con uno stand in area expo, dove i partecipanti hanno potuto provare le nostre esperienze in realtà aumentata e in realtà virtuale, e con uno speech tenuto dal CEO Amir Baldissera intitolato “Le nuove frontiere della realtà virtuale: quando la formazione diventa una sfida. Il caso Takeda Virtual Lab”.

I famosi Angry Birds hanno ormai conquistato ogni media: dal gioco per smartphone, al cinema. Da oggi diventano anche i nuovi pionieri dell’innovazione digitale: il nuovo gameplay Angry birds: Isle of Pigs è basato interamente sulla realtà aumentata.

Il gioco AR, lanciato in esclusiva per iPhone, porta i giocatori in un’isola sperduta dove i malvagi suini verdi vanno in vacanza in oltre 40 livelli  (e altri arriveranno in futuro). A far da sfondo ci sarà il mondo reale ripreso dalla fotocamera dell’iPhone. Le ambientazioni spaziano dalla giungla al deserto per finire nei territori ghiacciati dell’isola, dove gli uccellini protagonisti dovranno ottenere il massimo delle stelle e recuperare le uova rubate. Ai giocatori basterà solo prendere in mano la fionda per lanciare i personaggi di Angry Birds contro strutture che sembrano trovarsi nell’ambiente reale, che si tratti di casa, dell’ufficio o di un parco.

Grazie alla realtà aumentata è possibile muoversi fisicamente tra le strutture, per scovare punti deboli e angoli ideali per i lanci più precisi, ma anche per trovare sorprese nascoste per sfidare i maiali verdi, ottenere più punti e sbloccare contenuti. Gli utenti possono anche aumentare o ridurre lo spazio di gioco per adattarlo al proprio e personalizzare così l’esperienza.

Al momento il gioco è disponibile solo per Apple (dispositivi iOS da iPhone 6s in poi) anche se la software house finlandese Rovio ha indicato di star esplorando altre piattaforme come Android.

Online Experenti 4.0

Disponibile per il dowload gratuito la nuova versione dell’app di realtà aumentata di Experenti.

Experenti è l’app dimostrativa che permette di farvi scoprire le potenzialità della realtà aumentata applicate al business. Con questa tecnologia il vostro messaggio potrà diventare un’esperienza indimenticabile.

Basterà cercare le immagini contrassegnate dal ‘WOW’, inquadrare i tag attraverso l’applicazione e i contenuti prenderanno vita come per magia.

La realtà aumentata permette di arricchire documenti, brochure, luoghi fisici, progetti e oggetti d’arte attraverso l’integrazione della realtà con informazioni digitali. Con l’app di Experenti sarà possibile vedere degli esempi di come poter applicare la realtà aumentata nei settori:

  • Architettura e modellazione
  • Prototipazione e Manutenzione Industriale
  • Turismo e Musei
  • Marketing e comunicazione immersiva
  • Formazione

Experenti è disponibile gratuitamente per Apple e Android ed i tag sono disponibili a questo link. Che aspetti? Provala subito ed immergiti in nuova realtà!

 

Download on the app store
Get on google play

Immergersi e visitare luoghi e mondi lontani, esplorandoli da diverse angolazioni attraverso un video, comodamente seduti sul proprio divano di casa, vi sembra impossibile?

Dovrete ricredervi, ebbene si non parliamo nè di teletrasporto, nè di fantascienza, ma parliamo della grossa novità che bolle in pentola di casa Facebook.

Secondo le indiscrezioni di persone vicine all’azienda di Zuckerberg, rivelate al Wall Strett Journal, sembrerebbe che il noto social network stia lavorando allo sviluppo di un applicazione in grado di supportare video a 360 gradi , capace di regalare viaggi virtuali e trasportare gli utenti nel magico mondo della realtà aumentata attraverso i propri smartphone.

Muniti di dispositivo mobile e applicazione, un viaggio totalmente immersivo avrà inizio, gli utenti saranno in grado di muoversi all’interno dei filmati, e vedere tutto il contesto da diverse prospettive semplicemente muovendo e inclinando il proprio smartphone. I filmati saranno girati da più telecamere, sarà questo a renderli fruibili da vari punti di vista.

Così concepita l’applicazione dovrebbe funzionare su diversi device, compresi i dispositivi Apple e quelli che utilizzano il sistema operativo Andorid.  Lo sviluppo è ancora in fase iniziale, non si sa ancora per quando è previsto il lancio.

 

Non è la prima volta che Zuckerberg mostri interesse verso la realtà aumentata, basti pensare all’acquisto, effettuato lo scorso anno, dell’azienda Oculus, casa produttrice dei visori Oculus Rift, che conferma le intenzioni del noto social network di investire e muoversi nel settore, con l’obiettivo di regalare ai suoi utenti nuove esperienze immersive e uniche.

Dopo l’investimento Oculus, Mark Zuckerberg in un post Facebook disse:

Noi crediamo che un giorno questo genere di esperienze immersive in realtà aumentata faranno parte della vita quotidiana di milioni di persone.

Facebook non è però la prima azienda ad aver pensato ad introdurre i video immersivi, è stata infatti preceduta da Google che lo scorso Marzo ha aggiunto su Youtube, la possibilità di caricare video a 360 gradi, consentendone la riproduzione via Chrome, e sui dispositivi Android mediante l’applicazione Youtube, e permettendone la fruizione da diverse prospettive, con possibilità di muoversi all’interno del filmato.

 

Anche voi non vedete l’ora di viaggiare con Facebook?

La concorrenza in ambiente retail è davvero smisurata, tra i brand che lo sostengono c’è anche Beam Suntory, azienda produttrice di bourbon.

Sempre più spesso le compagnie si rendono conto che per superare la concorrenza e spiccare in mezzo alla grande quantità di altri brand che un cliente può agevolmente trovare ogni giorno sugli scaffali di negozi e supermercati non è più sufficiente l’advertising tradizionale. Per attrarre l’attenzione del possibile cliente bisogna regalargli un’esperienza che sia indimenticabile e possibilmente lasciarlo a bocca aperta. Ecco dunque che arrivano in nostro soccorso realtà aumentata e marketing esperienziale!

“La vendita di liquori è un ambiente saturo, quindi abbiamo davvero bisogno di spiccare per raggiungere nuovi clienti ed educare gli acquirenti riguardo il bourbon,” ha dichiarato Michelle Cater, direttore del marketing commerciale di Beam Suntory. “Sulla base delle nostre ricerche, sappiamo che i bevitori di bourbon sono entusiasti all’idea di conoscere qualcosa di più riguardo cosa renda il bourbon unico. Con la realtà aumentata siamo in grado di coinvolgere i clienti in modo intelligente.”

Per Beam Suntory non è la prima sortita in ambito di advertising con nuove tecnologie, perché già da qualche mese la compagnia sta sfruttando le meraviglie della realtà virtuale per promuovere il suo Jim Beam Devil’s Cut Bourbon; adesso, capita l’antifona, ha deciso di puntare anche sulla realtà aumentata, appoggiandosi su BlippAR e studiando l’app “The Bourbon Revival”, che ci spiega tramite AR come il bourbon venga prodotto.

L’app “The Bourbon Revival” funziona con qualsiasi smartphone; gli utenti scaricano l’app BlippAR e semplicemente la usano per scansionare codici AR situati sugli scaffali dei negozi o sulle bottiglie. In questo modo l’utente vedrà apparire contenuti 3D di sicuro interesse, quali l’interazione con bottiglia e bevanda e la sperimentazione di ricette e cocktail.

Amanti del bourbon o meno, di certo adesso siamo curiosi 😉

La realtà aumentata di Google Translate? E’ arrivato un nuovo aggiornamento e Big G ce lo presenta nel modo più divertente possibile!

Una delle feature più incredibili di Google Translate è di certo quella che, tramite la app mobile, permette di inquadrare qualsiasi frase scritta in una lingua differente dalla nostra e tradurla simultaneamente. Immaginatela in azione mentre siete in viaggio in un paese straniero e dovete leggere le indicazioni, o ancora al ristorante per tradurre i piatti locali: non sarà più necessario mettere in valigia il vocabolario, perché l’app di Google Translate potrà venire in nostro aiuto in moltissime situazioni nelle quali non conosciamo la lingua ma abbiamo bisogno di sapere cosa significhi un testo.

Sino a qualche giorno fa, le lingue disponibili per la traduzione simultanea di testi scritti erano sette (Inglese, Francese, Tedesco, Italiano, Portoghese, Russo e Spagnolo), ma adesso sono salite a ben ventisette!
Se non fosse abbastanza, tutto questo avviene senza l’utilizzo di connessione wi-fi o traffico dati ed in modo ancora più veloce di prima.

Non ci credete? Guardate il video che il Team di Google ha deciso di creare per celebrare queste novità utilizzando Google Translate per tradurre simultaneamente una canzone che tutti conosciamo, La Bamba:

Se volete approfondire il funzionamento di Google Translate, potete guardare anche questo video:

Oltre a questa novità, Google ha migliorato il suo strumento per la traduzione anche nella versione voce: adesso sarà possibile avere una conversazione più veloce e precisa anche con una connessione lenta.

Entrambi questi miglioramenti saranno molto utili per i paesi nei quali ancora non vi è connessione veloce: adesso sarà possibile utilizzare questi strumenti in praticamente qualsiasi angolo del globo, senza distinzioni!

Uno degli usi più spettacolari della realtà aumentata è di certo quello applicato all’arredamento: quanti di noi non hanno mai sognato di poter vedere l’arredamento direttamente in loco prima di acquistarlo? Non tutti hanno l’occhio dell’interior designer e a volte capire a priori se l’abbinamento di colori è quello giusto o se vi sia abbastanza spazio per il comodissimo divano che abbiamo scelto non è davvero semplice.

Ecco perché l’utilizzo di realtà aumentata e app mobile in questi casi è sempre una marcia in più. Lo sa bene il sito di arredamenti Urban Ladder, che ha puntato molto proprio sul lato più esperienziale del marketing, lanciando qualche mese fa l’app “Living Spaces”, dedicata in particolare ai divani. Con un funzionamento che abbiamo già visto in altri casi (per esempio per la piattaforma e-commerce di arte e design Curioos, sarà sufficiente avere a disposizione un dispositivo mobile sul quale scaricare gratuitamente l’applicazione di Urban Ladder, poi inquadrare lo spazio fisico nel quale si vorrebbe inserire il divano e prepararsi a rimanere a bocca aperta: la realtà aumentata farà apparire il mobile direttamente nel luogo fisico nel quale lo vorremmo, ed a quel punto non rimane che cambiare i diversi colori, modelli e disposizione degli stessi. Scegliere i mobili non è mai stato così semplice e divertente!

Volete provare con mano la realtà aumentata applicata a design e arredamento, e magari pensare ad una possibile applicazione al vostro marketing? Con Experenti tutto questo non è più fantascienza!
Basta scaricare gratuitamente la nostra app sul vostro smartphone o tablet (Android e iOS) e le tag di esempio nel kit Experenti (le trovate qui): una delle schede è dedicata proprio al design di interni, provate a scegliere la lampada che si intona meglio con il vostro arredamento! 😉

screen480x480