#EdinburghHacked: la realtà aumentata invade Edimburgo per promuovere la mostra di Trevor Jones

/ / arte, Realtà Aumentata

Avete sempre sognato di esporre in una Galleria Nazionale o in un grande e importate museo? La tecnologia può aiutarvi grazie alla realtà aumentata, o almeno lo ha fatto nel caso dell’artista digitale Trevor Jones.

L’artista ha infatti deciso di promuovere la sua mostra personale, che si terrà dal 2 al 9 Settembre 2015 nella sua città natale, Edimburgo e che avrà titolo non a caso #EdinburghHacked, creando un’app che, grazie alla realtà aumentata, mostrerà le sue opere al posto di grandi capolavori del passato.

Per realizzare questo progetto, Jones ha lavorato gomito a gomito con David Oxley, consulente informatico e Direttore di Numeriq Ltd; i due hanno progettato e creato un’applicazione mobile che il pubblico possa scaricare sui propri smartphone e tablet per interagire con i tag AR sparsi in giro per Edimburgo e addirittura su alcune delle opere della National Gallery of Scotland.

L’idea alla base di tutto il progetto è quella di portare le opere fuori dalle gallerie tramutando la città stessa in una gigantesca esposizione interattiva. D’altro canto, anche la mostra promossa tramite questa azione è decisamente innovativa; come afferma l’artista stesso: “Questa mostra connetterà pittura con realtà aumentata, software di morphing, social media e altro per creare uno spazio interattivo che si sviluppa e cresce grazie a coloro che vengono coinvolti in esso.”

Ma tutto questo è legale?

Questa domanda sorge spontanea, e quella di Jones sembra essere in effetti in parte anche un’interessante ricerca proprio su questo: “Sono interessato nella nozione di chi possegga lo spazio digitale e sembrano non esserci informazioni a riguardo”.

La risposta di un portavoce delle National Galleries of Scotland sembra positiva: “I visitatori alle National Galleries of Scotland sono liberi di scattare fotografie alla maggior parte delle opere in mostra per proprio uso personale e siamo inoltre molto felici che usino queste immagini come base per i loro sogni e viaggi immaginari.”

Quel che è certo è che, grazie alla realtà aumentata, la mostra è sulla bocca di tutti e sarà di certo un gran successo. E poi, come Jones ha confessato, aveva sempre sognato di vedere le sue opere esposte alla National Gallery, ora può vederne esposte ben 15! 😉

Guarda il video delle opere in giro per Edimburgo:

E quello della National Gallery: