Anche Nintendo ha intuito i benefici della realtà virtuale e propone un upgrade della consolle Switch in versione VR. Attraverso un nuovo Kit VR disponibile dal 12 aprile, Nintendo muove i primi passi in questa tecnologia. I primi giochi disponibili anche in realtà virtuale sono Super Mario Odyssey e The Legend of Zelda: Breath of the Wild.

Il Kit VR Nintendo Labo permette di tramutare la propria Nintendo Switch in visore VR con poche e semplici mosse. Basterà infatti assemblare il piccolo set di parti in cartone per creare l’headset dove verrà ospitata la propria consolle, per accompagnare l’utente in una completa esperienza immersiva di gioco. Oltre al set base è possibile aggiungere anche degli estrosi Toy-Con per favorire il divertimento soprattutto per giocatori più piccoli.

Purtroppo Nintendo Switch non è stata concepita per la realtà virtuale, non ha caratteristiche tecniche specifiche per questa tecnologia, perciò evidenzia parecchi limiti nell’uso VR. Tuttavia si tratta di un punto di partenza per Nintendo che offre un modo soft per entrare nell’universo della realtà virtuale, dichiaratamente alla portata di tutti, e pensato interamente per essere a prova di bambino.

Ancora una volta Nintendo punta al concetto di esperienza, all’inclusività e all’accessibilità, per proporre un uso della realtà virtuale che non ne esalti la sua componente tecnologica, ma che ne valorizzi il potenziale creativo e l’immediatezza dell’utilizzo.

Non solo gaming e business: la realtà virtuale può diventare anche una terapia. Sempre più di frequente infatti viene utilizzata per la riabilitazione dei pazienti. L’ultima ricerca di K. Bo Foreman, ricercatore dell’Università dello Utah, presentata alla riunione annuale della American Association of Anatomists, ha evidenziato come questa tecnologia possa essere d’aiuto anche per i malati di Parkinson.

Per molti pazienti affetti dal morbo, il semplice atto di camminare in casa o farsi una passeggiata per il quartiere può essere un’impresa molto difficile. I problemi muscolari causati dalla malattia riducono i movimenti e compromettono l’equilibrio, portando spesso a cadute e lesioni.

Per aiutare i malati di Parkinson a superare queste sfide quotidiane, i ricercatori hanno creato un sistema di addestramento VR che offre ai pazienti uno spazio sicuro per affinare il controllo dei movimenti e l’equilibrio muscolare. I pazienti camminano su un tapis roulant ancorati a cavi di sicurezza e devono superare diversi ostacoli virtuali che appaiono davanti a loro.

Il sistema è stato testato già su 10 pazienti con la malattia di Parkinson i quali lo hanno utilizzato per tre sessioni da 30 minuti a settimana per sei settimane. I primi risultati sono stati eccellenti: si sono riscontarti miglioramenti netti nelle capacità di coordinamento e nell’equilibrio.

“I partecipanti hanno apprezzato l’esperienza e hanno pensato che fosse divertente, non solo l’esercizio fisico: potevano allenarsi e sfidarsi senza la paura di cadere” ha dichiarato il professor K. Bo Foreman. “La malattia di Parkinson è una malattia degenerativa e qualsiasi cosa che possiamo fare per rallentare la progressione è un passo nella giusta direzione”.

La realtà virtuale può essere pertanto utilizzata come sistema di addestramento offrendo ai pazienti le stesse sensazioni di una camminata reale ma in piena sicurezza. Vista l’efficacia della tecnologia, molti centri di riabilitazione stanno considerando l’idea di installare un’area di riabilitazione VR direttamente delle strutture.

Dopo essere stata premiata lo scorso dicembre alla Settimana Italia-Cina della Scienza, della Tecnologia e dell’Innovazione, Experenti continua l’esperienza di scambio con il paese asiatico. Questa settimana infatti voleremo a Shenzhen per la missione cinese delle startup selezionate dalla Best Startup Showcase – Entrepreneurship Competition. Il piano di internazionalizzazione coinvolgerà 27 startup italiane che potranno partecipare a tour organizzati nei più attrattivi distretti dell’innovazione lungo la via della seta.

Il programma prevede la presentazione delle startup a investitori e venture capital, e la visita a incubatori, parchi scientifici e nuove aree di sviluppo economico. Tra gli appuntamenti più significativi quelli in programma a TusStart, l’incubatore della Tshinghua University a Shenzhen, e presso le sedi dei di colossi dell’economia come Tencent, Huawei e Alibaba.

Durante la settimana, dal 14 al 18 aprile 2019, visiteremo Shenzhen, poi Zhuhai, Xiamen e infine Shanghai. Queste città rappresentano i poli principali della cosiddetta Greater Bay Area (GBA), che entro il 2035 dovrà diventare il baricentro dell’innovazione mondiale. Lo scorso 18 febbraio è stato approvato dal governo cinese il piano di sviluppo della GBA che mira a trasformare l’area nella prima regione al mondo per brevetti tecnologici, investimenti in imprese innovative e digitalizzazione.

La realtà aumentata sta diventando il nuovo trend dell’industria cosmetica. Molti grandi Brand come L’Oréal e Sephora sono sensibili a questa tematica e stanno investendo nello sviluppo di App AR. Non solo perché vogliono essere percepiti come pionieri dell’innovazione digitale, ma perché questa tecnologia permette di personalizzare l’offerta, ascoltare sempre di più un consumatore esigente, raccogliere dati utili alla realizzazione di prodotti futuri.

Sephora ha rilasciato l’app AR Virtual ARTIST che consente ai clienti di provare oltre 20.000 prodotti venduti dal brand come rossetti, ombretti, ciglia finte e molti altri cosmetici. Aiuta gli utenti ad eseguire digitalmente tutorial di bellezza sul proprio viso per imparare come ottenere determinati look. Inoltre usa l’intelligenza artificiale per aiutare i clienti a trovare la giusta tonalità di colore in base al tono della propria pelle.

L’app in realtà aumentata di L’Oréal Style My Hair integra la tecnologia 3D real time per provare in anteprima un nuovo colore di capelli. L’app AR YouCam Makeup app, sempre rilasciata da L’Oreal, permette non solo di provare diversi look di make up, ma anche avere un’analisi dettagliata della pelle, come curare imperfezioni, rughe, ricevendo anche dei consigli su prodotti specifici.

L’industria cosmetica ha iniziato ad esplorare le tecnologie digitali prima di molti altri settori di prodotti di consumo. Infatti permettono alle aziende di raccogliere dati preziosi riguardanti i propri clienti al fine di personalizzare l’offerta. Questa personalizzazione rende la vita più facile agli acquirenti, facendo di conseguenza incrementare le vendite dei marchi del beauty.

Experenti parteciperà allo StartUp Village di Cosmofarma, la manifestazione fieristica di riferimento per il mondo della farmacia che si terrà a Bologna dal 12 al 14 aprile. Siamo stati selezionati da Wellcare Marketing & Communication, organizzatrice delle 5 edizioni del Cosmofarma StartUp Village, tra più di 50 progetti candidati.

Avremo la possibilità di presentare il nostro nuovo progetto “Bugiardino 4.0” dedicato al mondo del biomedicale. Viene infatti sfruttata la realtà aumentata per semplificare la comprensione e l’utilizzo di farmaci e medical device. Basterà inquadrare il foglietto illustrativo con la fotocamera dello smartphone per attivare l’infermiera-avatar che fornisce con video tutorial tutte le informazioni utili per il paziente e ricorda gli orari della terapia.

Ci sarà anche la possibilità di entrare in laboratorio virtuale, tramite un visore VR.

Con più di 35.000 visitatori ed oltre 400 aziende espositrici, Cosmofarma è l’evento leader per il mondo della farmacia a livello europeo nell’ambito dell’Health Care, del Beauty Care e di tutti i servizi legati al mondo della farmacia.

Dal 2015, Cosmofarma StartUp Village è lo spazio riservato a start-up e spin-off accademiche con progetti focalizzati sul settore farmaceutico, selezionate da Wellcare, l’agenzia di Marketing e Comunicazione specializzata nel settore salute e benessere e socio abilitatore di Italia Startup. Anche l’edizione 2019 si conferma come l’hub per creare sinergie tra le start-up e le aziende partner dell’Adoption Program 2019: Bruschettini, Pikdare, Zentiva. L’Adoption Program, infatti, permette alle start-up di avvicinarsi al mercato e affinare i loro servizi. Nello stesso tempo, le aziende ricevono linfa nuova avvicinandosi a progetti innovativi in linea con il loro core-business.

 

Ecco qui la nostra intervista:

Cosmofarma Startup Village 2019 – Interviste

Cosmofarma Startup Village 2019 presentato al TG.Intervistato il nostro CEO Giovanni Borroni, ideatore del Village e le startup Experenti, Abzero e Heallo.

Pubblicato da Wellcare Marketing & Communication su Martedì 16 aprile 2019

Experenti è stata selezionata per partecipare alla terza edizione di Open Italy organizzata da consorzio Elis. L’evento è stato ideato per coniugare le esigenze di innovazione delle grandi imprese, che devono mantenere la propria competitività, con la necessità di crescita delle Startup.

Durante le sessioni di speech le piccole imprese hanno proposto alle Corporation delle soluzioni innovative per rispondere alle loro esigenze di traforazione tecnologica e digitalizzazione.

Il CEO di Experenti Amir Baldissera ha presentato ad Open Italy una nuova modalità di selezione e formazione del personale attraverso la realtà virtuale. Il sistema servirà alla funzione HR per analizzare più dettagliamene i candidati e di formarli in tutta sicurezza evitando possibili lesioni e fermi produzione.

Cliccando qui potrete vedere il video integrale del pitch.