Expo 2015 si è appena conclusa e anche noi di Experenti ne abbiamo fatto parte: in occasione di questo evento, infatti, abbiamo creato un’app che ha aumentato i percorsi culturali, naturali, agroalimentari di una bellissima regione del Nord-Italia, il Veneto.

L’app si chiama “Veneto Experience” ed è stata creata per applicare il marketing esperienziale alla promozione del territorio: grazie alla realtà aumentata sarà possibile conoscere la storia e i prodotti d’eccellenza del Veneto, scegliendo l’itinerario che fa al caso nostro.

Come funziona? Semplice! Basta trovare i material visual legati all’iniziativa e scaricare l’app, disponibile gratuitamente per Android e iOS; a questo punto sarà necessario inquadrare i TAG presenti su flyer e materiali promozionali e…vivere l’esperienza di esplorare in modo innovativo e interattivo il territorio ricco di risorse di questa meravigliosa regione!

– Volete curiosare tra tutti i luoghi disponibili? L’app presenta mappe con POI (points of interest) dinamici: inquadrando con il vostro dispositivo mobile, l’apposita mappa del Veneto prende vita indicando i vari punti di interesse; a lato troverete un menù per scegliere le categorie a vostro piacimento: potete visualizzare i pin relativi a natura, arte e cultura, industria, artigianato, agroalimentare o servizi turistici.
Toccando il pin desiderato sullo schermo, apparirà un pop-up in realtà aumentata con le informazioni sul luogo e le immagini da scorrere.

– Prima volta in Veneto e non sapere cosa scegliere? Veneto Experience viene in vostro aiuto: oltre ai POI tematici, l’app dà la possibilità di scegliere anche tra quattro diversi itinerari fissi, studiati per mettere in risalto altrettante eccellenze.

– Se questo non fosse abbastanza, ecco un’altra feature che vi lascerà a bocca aperta: avete presente il leone alato, simbolo di Venezia? Ebbene, sarà la vostra guida d’eccezione! All’interno dell’app troverete infatti un assistente virtuale in realtà aumentata con queste sembianze; il leone veneziano risponderà alle vostre domande e vi aiuterà a creare la mappa su misura per voi, guidandovi tra interessi, argomenti e zone.

Italia all’avanguardia nel turismo dedicato al patrimonio storico e archeologico: dopo l’Ara Pacis in realtà aumentata (ne abbiamo parlato qui), ora è la volta del Foro di Traiano!

Grazie al progetto “Museo Glass Beacon: il museo del futuro“, sarà possibile effettuare una visita decisamente particolare del Museo dei Fori Imperiali nei Mercati di Traiano, durante la quale potremo sperimentare il percorso museale in modo completamente immersivo. I monumenti che visiteremo, infatti, prenderanno vita davanti ai nostri occhi grazie a un’app creata ad hoc e all’utilizzo dei visori per realtà aumentata Glass e dei Beacon: quattordici punti di interesse all’interno del percorso di visita si animeranno al nostro passaggio grazie ai Beacon che attiveranno gli occhiali, i quali mostreranno sulle lenti informazioni, testo, immagini, video o una riproduzione audio.

Questo progetto è il risultato del bando “Cultura Futura” indetto dalla Regione Lazio lo scorso anno, aperto ai giovani creativi e finalizzato alla realizzazione di un prodotto hardware e software con caratteristiche cross mediali per la fruizione innovativa di contenuti ed eventi culturali; il concorso è stato vinto da Mirko Di Ciaccio con questo innovativo progetto, che è stato subito accolto dalla Direzione del Museo e sostenuto dalla Sovrintendenza Capitolina dei Beni Culturali, e poi reso tecnicamente possibile da ETT s.p.a.

Per due mesi, dallo scorso 14 Ottobre al prossimo 14 Dicembre, all’interno del Museo dei Fori Imperiali nei Mercati di Traiano sarà possibile ricevere uno dei 9 visori per realtà aumentata Glass e sperimentare gratuitamente l’emozione di vedere uno dei nostri patrimoni archeologici prendere vita.

Pensiamo sia un’ottima occasione per fruire di una delle maggiori meraviglie archeologiche presenti sul suolo italiano in modo indimenticabile, da non perdere!

Anche Experenti crea soluzioni di realtà aumentata applicata al turismo: provale con la nostra app gratuita (iOSAndroid) dopo aver scaricato le tag di esempio.

Dopo il tour “aumentato” volto alla scoperta dell’antica Roma e dei suoi Fori Imperiali, la capitale ha deciso di stupirci ancora con un emozionante iniziativa che vede protagonista ancora una volta la realtà aumentata.

Questa volta tocca all’Ara Pacis, che riprenderà  i colori originali con luci tridimensionali, per far rivivere ai turisti, la storia dell’altare dedicato da Augusto alla pace.

Muniti di visori per la realtà aumentata e auricolari, i visitatori vivranno un’esperienza coinvolgente e immersiva: potranno assistere ad uno spettacolo di colori e di luci 3D unico rivivendo l’atmosfera di questa bellezza nel suo antico splendore, e allo stesso tempo conosceranno la storia dell’Ara Pacis con un racconto disponibile in ben cinque diverse lingue.

Giovanna Marinelli l’Assessore alla Cultura di Roma Capitale ha detto:

In vista del Giubileo, abbiamo studiato un nuovo progetto per la valorizzazione del nostro patrimonio culturale. Abbiamo pensato all’Ara Pacis, in quanto l’anno scorso, illuminata a colori, ha avuto un successo di pubblico straordinario. In quella occasione è stato approntato un modello tridimensionale dell’altare sul quale è stato applicata la restituzione del colore secondo criteri filologici e storico-stilistici, per creare senza rischio per la sua conservazione l’effetto della policromia originaria. Quest’anno abbiamo pensato di andare oltre concedendo al visitatore un’esperienza più coinvolgente con l’impiego della realtà aumentata e con gli occhiali tecnologici di ultima generazione.

La realtà aumentata applicata al turismo è un trend in forte crescita,  ed è per questo che Experenti ha pensato a diverse soluzioni in grado di trasformare musei, città, opere d’arte in esperienze culturali emozionanti, volete scoprire in che modo?

Date uno sguardo alle “magie” che siamo in grado di realizzare per trasformare le vostre esperienze turistiche e culturali in una Wow  experience!

 

La prestigiosa catena alberghiera di lusso Marriott continua ad appassionarsi e a stupirci con la realtà aumentata,  dopo aver lanciato la campagna “Teleport”  per regalare uno splendido viaggio “virtuale” alla scoperta di Londra e delle Hawaii ai suoi clienti, oggi decide di utilizzare questa innovativa tecnologia per promuovere due delle sue più importati strutture.

Gli hotel protagonisti sono il New York Marriot Marquis e il London Marriot Park Lane, l’idea del brand è  quello di offrire ai clienti un servizio d’intrattenimento esclusivo il “VRoom Service” consentendo loro di ordinare comodamente in camera ” esperienze aumentate di viaggio” volte alla scoperta di posti nuovi e inesplorati.

Il progetto che per ora è in fase sperimentale, è stato realizzato in collaborazione con Samsung Electronics America, e prevede che una volta che il cliente abbia effettuato l’ordine tramite l’interno dedicato al servizio oppure utilizzando l’applicazione Marriott Mobile Request, gli venga consegnato comodamente in camera  un Kit comprensivo di un visore Samsung Gear VR , un paio di  auricolari, delle istruzioni dettagliate e semplici per procedere e iniziare l’avventura!

Visori e auricolari danno l’accesso a filmati speciali in realtà aumentata, ogni singolo contenuto propone una destinazione di viaggio differente, non resta che scegliere cosa si vuole esplorare virtualmente per iniziare un’ esperienza  immersiva.

Insieme a VRoom Service, Marriott lancia “VR Postcards” ossia dei video sempre fruibili mediante i visori Samsung che constentono al cliente di immergersi  e scoprire angoli del mondo lontani mediante  le esperienze di tre viaggiatori,  e perché no magari lasciarsi anche ispirare per le prossime vacanze!

Michael Dail, Vice Presidente della catena alberghiera ha affermato:

Utilizziamo la realtà aumentata in diversi settori, perché non utilizzarla anche per dei viaggi virtuali assolutamente unici? Vogliamo offrire un’esperienza creativa che stimoli il pensiero dei nostri ospiti, il progetto VRoom combina lo storytelling con la tecnologia, due cose molto importanti per i viaggiatori di nuova generazione.

 

 

Vi piacerebbe scoprire uno dei più grandi capolavori della storia dell’architettura, rivivendo l’atmosfera del passato?

Se la risposta è si e se avete in programma un viaggio con destinazione Barcellona, allora non perdetevi assolutamente la fantastica esperienza di scoprire Casa Batllò  in realtà aumentata. Per tutti i turisti, ma in particolare per gli appassionati d’ arte e di design, casa Batllò è una tappa obbligatoria quando ci si trova nella stupenda città di Barcellona. Patrimonio dell’UNESCO, opera di Antoni Gaudì, l’edificio è una meraviglia da vedere almeno una volta nella vita.

Già di per se la stravagante spettacolarità degli interni di questo capolavoro, lascia senza parole tutti i visitatori, ma la visita diventa ancora più stupefacente quando entra in scena la realtà aumentata.

Oggi casa Batloò ha deciso di puntare sulle nuove tecnologie, offrendo la possibilità di effettuare un tour all’interno del palazzo con delle nuovissime  video-guide in grado di combinare le bellezze della  struttura con elementi aumentati, ambienti virtuali e animazioni 3D, che senza ombra di dubbio stimoleranno i vostri sensi e le vostre emozioni.

L’idea di offrire una visita in realtà aumentata nasce per mostrare la casa così come la concepì Gaudì.

La realtà aumentata vi trasporterà in un mondo magico e accattivante, nel quale potrete scoprire la vita e le abitudini della famiglia Batloò e rivivere così  l’ atmosfera che si respirava circa un secolo fa.

Con Tablet in mano e cuffie necessarie per le spiegazioni audio, la visita immersiva avrà inizio, potrete esplorare  le stanze di casa Batloò, vedere gli arredi dell’epoca, e semplicemente inquadrando gli oggetti presenti con il tablet, potrete osservarli nella loro forma originaria, cosi come erano stati pensati da Gaudì, il tutto accompagnato da animazioni tridimensionali che vi lasceranno senza parole.

Curiosi? Guardate il video che vi anticipa questa fantastica visita cultuale!

La visita guidata di casa Batloò in realtà aumentata, è uno dei numerosi esempi di come questa nuova tecnologia sia in grado di trasformare musei, città, opere d’arte in esperienze immersive uniche ed emozionanti.

Scoprite qui come Experenti può rendere indimenticabili le esperienza artistiche con la realtà aumentata.

 

 

Come posso introdurre la tecnologia della realtà aumentata nella strategia di marketing del mio Hotel? In che modo posso cavalcare l’onda di quello che è un trend in forte crescita, utilizzando la realtà aumentata per regalare esperienze nuove ed emozionanti ai clienti?

Queste le domande che iniziano a porsi gli albergatori, quello della realtà aumentata negli ultimi tempi sta diventando un trend topic nel settore turistico, sarà forse dopo aver visto le originali campagne di comunicazione degli hotels Marriott, e quella di Thomas Cook , in cui è protagonista la realtà aumentata come strumento di promozione?

Thomas Cook ha dato vita alla campagna “Try before you fly”, offrendo la possibilità agli aspiranti viaggiatori di esplorare in modo aumentato, attraverso l’utilizzo dei visori  Samsung Gear VR headset le diverse destinazioni. La campagna ha avuto cosi tanto successo che dopo la sua versione di prova è stata estesa a differenti paesi tra cui Belgio,  Regno Unito e Germania.

Sempre incentrata sulle esperienze che è in grado di offrire la realtà aumentata la campagna promossa dai Marriott Hotels “Teleport”, con l’ausilio dei visori Oculus Rift,  ha consentito ai futuri viaggiatori di vivere un’esperienza di viaggio “aumentata” volta alla scoperta di Londra e delle Hawaii.

Essere competitivi e al passo con i tempi nell’attuale mercato in continua evoluzione, soprattutto con l’avvento delle nuove tecnologie è un obbiettivo importante per tutte le aziende, e quelle appartenenti al settore travel non fanno eccezione!

Differenziarsi questo il motivo principale per integrare la realtà aumentata nelle proprie strategie.

Ma come il manager di un Hotel può trarre vantaggio da questo trend in costante crescita?

Vediamo insieme alcune possibili soluzioni:

Una prima possibile applicazione è quella di regalare esperienze virtuali immersive ai potenziali viaggiatori , per far vivere loro in anteprima i luoghi del soggiorno,ad esempio inserendo mappe interattive in 3d  per offrire una visita “reale”  della location.

Altra possibile modalità di integrazione della realtà aumentata e’ quella di inserirla all’interno dell’app aziendale della struttura, e mettere a disposizione servizi aumentati come la possibilità  di consultare mappe  3D per mostrare le attrattive turistiche da visitare in loco. Così facendo non solo si offre un’experience al cliente ma allo stesso tempo si riesce, mediante l’app a studiare il target, considerando i tempi di utilizzo della stessa, le sezioni consultate e cosi via.

Essendo nell’era dell’Internet delle cose, gli Hotel devono rispondere alle esigenze dei clienti, tenendo presente che questi sono in continuo movimento e costantemente connessi, per fare un esempio, oggi è impensabile  utilizzare solo una comunicazione cartacea, bisogna dire addio ai vecchi opuscoli informativi e creare contenuti digitali interattivi e originali che coinvolgano il target.

La realtà aumentata offre agli operatori turistici la possibilità di dimostrare che l’azienda è al passo con i tempi e all’avanguardia in termini di innovazione, e consente di dimostrare ai consumatori che si sta facendo di tutto per soddisfare i loro bisogni tecnologici.

Sei un albergatore? Scopri i servizi che Experenti può offrire alla tua attività.


 

 

 

 

 

 

Non avete mai visitato Viterbo e vi piacerebbe farlo in una modalità mai vista prima d’ora?

Da oggi sarà possibile con i nuovi visori Move Glass!

La città di Viterbo sarà la prima città italiana che metterà a disposizione dei visitatori un nuovo servizio turistico in cui la realtà aumentata sarà la protagonista assoluta.

Presso il Polo monumentale Colle del Duomo di Viterbo sarà possibile noleggiare gli occhiali a realtà aumentata Move Glass che guideranno il visitatore, regalandogli la possibilità di vivere un’esperienza unica nel suo genere volta alla scoperta del centro storico della città.

Una volta indossati i  visori Move Glass introdurranno i turisti in un mondo “aumentato”, illustrandogli mediante immagini, contenuti audio e video la storia, il design e l’architettura degli edifici e dei monumenti storici di Viterbo,  mostrando anche foto antiche in grado di portare indietro nel tempo il visitatore.

Sarà possibile noleggiare gli occhiali a realtà aumentata recandosi direttamente sul posto per una giornata intera o per mezza giornata, oppure per i più scrupolosi sarà possibile prenotarli in anticipo sul sito www.moveglass.com.

Vediamo ancora una volta come la realtà aumentata può far si che  una visita turistica diventi un momento culturale  emozionante. In questo settore Experenti è in grado di trasformare  musei, città edifici storici in un’esperienza indimenticabile, creando nuovi modi di esplorare, guardare, osservare e generando sensazioni uniche nei visitatori. Curiosi di sapere come? Date uno sguardo qui

 

 

 

Promuovere il territorio in modo innovativo e non convenzionale, andare oltre la realtà per aumentarla e arricchirla di informazioni, questo è il concept che sta alla base della nuova App di realtà aumentata “San Casciano Smart Place” presentata ufficialmente dal Comune di San Casciano.

San-Casciano-app-realtà-aumentata

L’ App San Casciano Smart Place, pensata per smartphone e Tablet,  finalizzata a far scoprire e vivere i luoghi, i tesori culturali e le eccellenze enogastronomiche locali,  vuole  senza ombra di dubbio essere un incentivo per offrire a coloro che vogliono visitare il territorio toscano un’esperienza alternativa che sia unica e indimenticabile, è rivolta sia ai cittadini che ai turisti curiosi di scoprire il “Made in Tuscany”.

Si tratta di uno dei primi progetti in Italia che ha l’obiettivo di valorizzare un territorio mettendo in campo una strategia innovativa di marketing territoriale che applica la realtà aumentata e il digital storytelling alla promozione turistica.

Se vi trovate dalle parti di San Casciano, Firenze , Chianti e volete immergervi nel territorio in modo mai provato prima  scaricate l’app e sarete simbolicamente accolti da Niccolo Machiavelli, il quale vi guiderà alla scoperta dei luoghi, dei sapori, dei tesori e dei saperi del territorio, offrendovi un percorso con sei storie da vivere fra conoscenza e gioco, per ogni storia troverete una serie di contenuti editoriali e informativi, audio-brani e immagini che andranno ad aumentare il territorio.

Oltre alle bellezze Naturali e culturali, l’app vi guiderà alla scoperta delle prelibatezze enogastronomiche locali, offrendovi la possibilità di visitare le aziende agricole del posto.

Non vi resta che preparare i bagagli, munirvi di smartphone e iniziare l’avventura!

Enjoy Tuscany!

Il  web e  i dispositivi mobile elementi costanti e onnipresenti  nella nostra quotidianità hanno permesso alla realtà aumentata di fare il suo ingresso nel settore del marketing territoriale.

imageOggi i nostri cellulari si sono trasformati in  occhi e orecchie, con uno smartphone in mano la visita a luoghi d’interesse, città e musei può assumere una dimensione nuova e virtuale.

 

L ‘utilizzo e l’applicazione  delle nuove tecnologie basate sul principio della realtà aumentata al settore turistico costituiscono uno strumento di comunicazione efficace e innovativo per esaltare le mete turistiche,  e soprattutto sono in grado di trasformare un viaggio, una visita ad un museo in un’esperienza unica e stupefacente, abbattendo le barriere tra mondo fisico e digitale.

Il settore promozionale turistico può   sfruttare le potenzialità offerte dall’AR per offrire servizi di promozione del territorio innovativi volti ad  attre il turista facendo leva sulle emozioni, niente è più efficace di un emozione per sorprende e coinvolgere gli utenti, per fa si che si arrivi a vivere un esperienza che lasci dire Wow!

Questa la filosofia della piattaforma Experenti che offre la possibilità di   trasformare musei, città e siti storici in esperienze culturali uniche:  quadri e opere d’arte che prendono vita con spiegazioni, statue 3D, planimetrie 3D di siti archeologici, tour e video guide che descrivono opere e luoghi, cacce al tesoro culturali per far conoscere ai più giovani attraverso la geolocalizzazione, video e realtà aumentata le bellezze della città, mappe interattive, cataloghi d’arte aumentati.

Experenti ti aiuta a trasformare i contenuti in fantastiche ed emozionanti avventure!

Volete vivere con noi una wow experience ?

 

Scricate il nostro press kit all’ interno del quale troverete la scheda esemplificativa dedicata all’ arte con la notte stellata di Van Gogh, vi basterà inquadrare con il vostro dispositivo il dipinto  per  vedere apparire un video  che vi guiderà alla scoperta del mondo e delle opere dell’artista.

Se vi va di fare un giro virtuale molto suggestivo nella stupenda Firenze punatata il vostro telefono nell’ altra scheda semplificativa raffigurante la mappa della città, sullo schermo appaiono  in  corrispondenza dei principali punti d’interesse i pin in realtà aumentata che offrono maggiori informazioni, ma il viaggio non finisce qui se spostate l’ inquadratura sulla guida della città potrete gustarvi  il David di Michelangelo in 3D .

 

 

 

 

 

TechCoolTour app realtà aumentata

Ripercorrere le antiche vie dell’impero romano per capire in che modo si è formata la cultura europea è un’azione che assume un nuovo significato grazie alla realtà aumentata: questo viaggio indietro nel tempo per connettere passato e presente si può fare attraversando strade reali e digitali, ed è al centro di un progetto finanziato dall’Unione Europea: “TECH -TOUR Technology and Tourism: Augmented Reality for Promotion of Roman and Byzantine Itineraries” mira a far riscoprire alcune aree di interesse turistico e archeologico, dislocate tra l’Italia, la Slovenia, la Croazia e la Serbia, che individuano due percorsi, romano e bizantino, molto importanti per la storia del nostro continente; una serie di risorse informative multimediali fruibili attraverso un sito web e con un’applicazione mobile dedicata rendono la visita a questi siti e al loro patrimonio storico un’esperienza affascinante, arricchita dall’uso di tecnologie interattive e coinvolgenti.

L'app in realtà aumentata di TechCoolTour.

La guida virtuale dell’app in realtà aumentata di TechCoolTour. Fonte: http://www.liveviewstudio.com/work/TECHCOOLTOUR

L’applicazione mobile, sviluppata da LiveViewStudios e compatibile con i sistemi operativi iOS e Android, dà accesso a molti contenuti in realtà aumentata da consultare in vari modi: i simboli apposti sulla mappa interattiva dei territori in questione, esplorabili dal sito web cliccando con il mouse, se inquadrati con lo smartphone o il tablet nella versione stampata diventano contenuti tridimensionali relativi ai beni culturali custoditi nei diversi siti. Chi si reca personalmente nelle aree archeologiche, invece, può inquadrare con il dispositivo le rovine e vedere testi e altro materiale multimediale proiettato direttamente sul paesaggio; fermandosi con lo schermo di fronte a un totem, infine, si presenta addirittura una guida virtuale 3D completa di toga che illustra le meraviglie del percorso.
44 siti archeologici e due strade, quindi, una romana e una bizantina, lungo le quali sono avvenuti i frequenti scambi culturali tra la parte occidentale e quella orientale dell’impero romano che hanno costruito la base dell’identità europea, ora possono essere esplorati con strumenti davvero innovativi. L’importanza di guidare i turisti in una riscoperta graduale, attraverso un’esperienza coinvolgente e interattiva, di questi luoghi, è ben valorizzata dalla realtà aumentata e dalle sue variegate possibilità di utilizzo.

Fonte: http://www.techcooltour.com/en/