Experenti è stata selezionata per partecipare alla terza edizione di Open Italy organizzata da consorzio Elis. L’evento è stato ideato per coniugare le esigenze di innovazione delle grandi imprese, che devono mantenere la propria competitività, con la necessità di crescita delle Startup.

Durante le sessioni di speech le piccole imprese hanno proposto alle Corporation delle soluzioni innovative per rispondere alle loro esigenze di traforazione tecnologica e digitalizzazione.

Il CEO di Experenti Amir Baldissera ha presentato ad Open Italy una nuova modalità di selezione e formazione del personale attraverso la realtà virtuale. Il sistema servirà alla funzione HR per analizzare più dettagliamene i candidati e di formarli in tutta sicurezza evitando possibili lesioni e fermi produzione.

Cliccando qui potrete vedere il video integrale del pitch.

Experenti ha ricevuto il Premio della Giuria dal Gruppo Lamberti, primaria industria chimica di livello internazionale, e da Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy” attivo su tutto il territorio italiano.

All’Innovation Day, che si è tenuto al Talent Garden di Milano Calabiana il 28 febbraio, le start-up selezionate hanno potuto presentare soluzioni innovative per innovare la logistica e gestione del magazzino del grande gruppo chimico. I progetti potranno essere integrati nei sistemi dei magazzini di Lamberti per digitalizzarli, avviando partnership e collaborazione effettive in ottica di Open Innovation.

Experenti ha presentato un sistema di Virtual Training, per istruire gli addetti. Attraverso la simulazione virtuale possono infatti apprendere come movimentare le merci in tutta sicurezza prevenendo infortuni e situazioni pericolose che potrebbero verificarsi in magazzino. La maggior parte degli incidenti avviene a causa di impatti diretti provocati dalle attrezzature di movimentazione. A seconda della forza dell’urto, la scaffalatura può collassare subito o rimanere in piedi, ma con una minore capacità di resistenza facendo provocare così il crollo in caso di un secondo impatto. Per questo motivo è fondamentale che gli operatori dispongano della formazione e della preparazione adeguate al corretto utilizzo delle attrezzature.

Grazie a questa particolare attenzione al tema sicurezza, il nostro progetto in realtà virtuale ha ricevuto la menzione di merito della giuria che ha riconosciuto il potenziale della tecnologia applicato anche in questo contesto.

Experenti ha partecipato a una serie di “Corsi tecnico pratici in chirurgia urologica laparoscopica” organizzati da Symposia Congressi nei giorni 6, 13 e 27 marzo 2018 presso la Clinica Pederzoli di Peschiera del Garda. Abbiamo infatti presentato un progetto di formazione medica con la virtual reality, chiamato Virtual Live Surgery sviluppato per più piattaforme VR come HTC Vive, Gear e Cardboard.

Attraverso un visore, gli specialisti in urologia hanno potuto assistere come se fossero catalputati in sala operatoria ad alcuni interventi chirurgici eseguiti dal Dott. Polara, al fine di apprendere nuove tecniche da sperimentare successivamente durante gli interventi reali. Con Virtual Live Surgery i medici hanno quindi ricevuto un momento formativo alternativo alla lezione frontale, che si è dimostrato più coinvolgente e che ha permesso loro di essere più concentrati sull’argomento di studio. Inoltre ha consento loro di vedere e rivedere le tecniche impiegate durante l’intervento per poter imparare meglio come vengono implementate.

Il progetto ha ricevuto ottimi feedback dai medici partecipanti che hanno confermato la validità di questa tecnologia per la formazione medica, in quanto permette una didattica molto più coinvolgente ed interattiva rispetto alle normali lezioni.

Grazie al successo dei corsi di aggiornamento, Symposia Congressi ci ha invitato all’evento che ha organizzato dal 18 al 20 aprile “Technology and Training” per gli specialisti in urologia, al Parc Hotel di Peschiera del Garda. Durante l’evento molte realtà hanno potuto sperimentare il nostro Virtual Live Surgery: dai medici partecipanti alle grandi aziende medico-farmaceutiche invitate. Tutti hanno espresso grandi apprezzamenti e hanno sottolineato le potenzialità dello strumento per quanto riguarda la didattica, anche per quella medica.

 

The possible applications of augmented reality are growing, extending day after day to new, important fields, and it’s not really difficult to believe the previsions of an exponential advancement of this new technology (together with virtual reality) during the next years. Today we enter the military field and we talk about Marines, who started to test augmented reality live during their training.

The first tests related to AR started in August for the Infantry Officer Course: the Marines who took part to this course were able to try the augmented reality headsets developed by ONR, the Office of Naval Research, during a live-fire training. This system is called AITT, Augmented Immersive Team Trainer, and, as easily understood by the name, uses augmented reality to immerse the soldier inside a battle environment.

The AITT system works thanks to a laptop, a software and a battery pack, and of course a display mounted on the helmet of the soldier, who will see images and objects superimposed to reality to virtually recreate any kind of environment and scenario.

Brig. Gen. Julian Alford, vice chief of naval research and commanding general of the Marine Corps Warfighting Laboratory, said: “This affordable lightweight system can be taken anywhere—turning any environment into a training ground—and could be used to prepare Marines for real-world situations and environments they will face.”

Some benefits of this system are practicality, lightness and live training assistance, but, as Brig. Gen. Julian Alford highlighted, a big advantage is also convenience, both economical and time related: soldiers’ training is generally pretty expensive since it uses munitions, virtual ground vehicles and aircrafts, and also it is often interrupted by bad weather conditions; thanks to augmented reality this won’t happen anymore: “The system makes the training easier and eliminates the maintenance issues or weather-related restrictions that can pare down or cancel training,” confirmed Maj. George Flynn, director of the Infantry Officer Course.

Le possibilità di applicazione della realtà aumentata crescono di giorno in giorno, estendendosi a nuovi, importanti campi, tanto che non è difficile credere alle previsioni che ci parlano di uno sviluppo esponenziale di questa nuova tecnologia (insieme alla realtà virtuale)nei prossimi anni. Oggi entriamo in ambito militare e andiamo negli USA, dove i Marines hanno iniziato a sperimentare sul campo l’applicazione della realtà aumentata durante le esercitazioni.

I primi test a riguardo sono iniziati durante lo scorso Agosto nell’ambito del Corso per Ufficiale di Fanteria: i Marines che hanno preso parte a questo training hanno potuto provare i visori per realtà aumentata sviluppati dall’ONR, l’Office of Naval Research (Ufficio di Ricerca Navale), durante un’esercitazione con armi da fuoco. Questo sistema di training si chiama AITT, Augmented Immersive Team Trainer, e, come dice il nome, utilizza la realtà aumentata per immergere il soldato direttamente all’interno dell’ambiente di battaglia.

Il sistema AITT funziona grazie a un laptop, un software apposito e una batteria e un display montato sull’elmetto del soldato, che potrà quindi vedere immagini superimposte alla realtà per ricreare in modo virtuale qualsiasi tipo di ambiente e scenario.

Il Generale Julian Alford, vice capo della ricerca navale e generale comandante del Laboratorio Warfighting dei Marines, ha dichiarato in proposito: “Questo sistema, conveniente e leggero, può essere portato ovunque – trasformando qualsiasi ambiente in un campo di addestramento – e può essere usato per preparare i Marines per situazioni e ambienti che dovranno affrontare nel mondo reale”.

Oltre a praticità, leggerezza e agli ovvii pro del live training, uno dei vantaggi che il Generale sottolinea riguardo al sistema AITT è infatti proprio la convenienza, sia a livello economico che di tempi per le esercitazioni: l’addestramento dei soldati in genere è piuttosto costoso a causa dell’utilizzo di munizioni e mezzi, e inoltre spesso deve essere interrotto a causa di meteo sfavorevole; grazie alla realtà aumentata tutto questo non accadrà più: “Il sistema rende l’addestramento più facile ed elimina i problemi di manutenzione o le limitazioni legate al meteo, che possono diminuire o cancellare il training” ha confermato il Maggiore George Flynn, direttore del Corso per Ufficiale di Fanteria.

We are happy to announce that Experenti won the Prize for the Best Innovation Internship in collaboration with University of Padua and Confindustria.

Research and successful stories start from training, and we know it good. Experenti collaborates with the University of Padua for the development of avant-garde marketing methods, using a team of specialists and professional researchers in the new technologies and frontier of advertising.

More than 150 students were involved in the twelfth edition of Stage.it, the Career Day organized by Ict Lab of Confindustria Padua to promote high level training in Ict, in collaboration with PST Galileo, University of Padua and Ca’ Foscari.

Our company was choose between 141 projects and won the “Prize for the Best Innovation Internship“: impossible not being proud of this.

10629363_973758276002142_725073704857566139_o11050135_973758296002140_5534076674124443349_o

Happy for us? Share the article and follow our news also on Facebook!