Martedì 19 giugno si è tenuto al Caffè Pedrocchi di Padova il primo dei Roadshow di presentazione di StartupItalia! Open Summit che ha ospitato le migliori start up del territorio. Questo evento, presentato dal giornalista Giampaolo Colletti e aperto dal direttore di StartupItalia! Anna Gaudenzi, ha permesso di coinvolgere la community ed incontrare le eccellenze del territorio per raccontare come declinano l’innovazione attraverso le nuove tecnologie, al fine di migliorare la vita delle persone.

Dai dati presentati dal MISE, in collaborazione con Infocamere ed Unioncamere, confermano l’ottimo stato si salute dell’innovazione Made in Padova, che si conferma come la sesta città in Italia per numero di start up innovative (226), dopo Milano Torino, Roma, Napoli, Bologna.

Anche Experenti ha avuto l’opportunità di partecipare con il CEO Amir Baldissera ospite tra le eccellenze patavine. Durante l’intervento abbiamo raccontato la nostra storia di successo e la nostra esperienza, dando dei consigli a chi oggi vuole avviare la propria startup.

experenti bpm

experenti bpmLo scorso 23 novembre si è tenuto a Verona il workshop “Il finanziamento all’impresa innovativa: credito bancario e strumenti alternativi” organizzato da Banco BPM con la collaborazione dell’Ordine degli Avvocati di Verona. In questa occasione si è potuto discutere delle modalità di raccolta capitali delle start up che, soprattutto nella loro fase iniziale, necessitano di reperire velocemente risorse. Solo così riusciranno a realizzare il proprio progetto imprenditoriale e ad affermarsi nel mercato.

Non solo gli istituti di credito tradizionali possono sostenere le imprese innovative, ma sempre più si ricorre a nuove tipologie di raccolta di capitale come l’Equity Crowdfounding che consiste nella richiesta di risorse monetarie ad una grande folla di persone interessate al progetto. Questa pratica avviene solitamente tramite Internet e si può configurare come una sorta di micro-finanziamento proveniente dal basso.

Anche noi di Experenti abbiamo partecipato all’evento ed abbiamo presentato la nostra realtà aziendale come caso studio. Experenti è riuscita a convincere il sistema bancario tradizionale proponendo un business plan solido ed un prodotto che è piaciuto fin da subito al mercato. Questo ha permesso alla nostra azienda di crescere velocemente e diventare una delle più interessanti realtà del settore.

A platform helping agencies, brands and publishers creating their own augmented reality contents? Yes, that’s right: its name is Plattar and it is what an australian startup promises, now helped as well from a big investment by the colossus News Corp.

The news was in the magazines all over the world: News Corp Australia, australian division of one of the four USA communication giants, invested $843M in the startup to make a step inside the field of augmented reality.

Plattar is a cloud-based platform made of two parts: the first is an app builder equipped with multiple customizable templates and the second is a content management system for AR content. News Corp invested in this second one.

A trial project shows the potential of the technology directly on News Corp products: Plattar used the platform to create a “brand new customer experience” in which the users can scan News Corp publications for properties and then use augmented reality to see the 3D results inside the map.

The reasons that made News Corp Australia invest in Plattar, anyway, are far from the mere passion for avant garde technology, and decisively closer to reality; the company, in fact, needs new projects to help their business rise back: last data show a 20% less in its revenue, -3% coming from the newspaper field. Thinking about what is said about augmented and virtual reality, it’s clear why they chose to make a big investment right here: a report by DigiCapital predicts the AR market will be a US$150 billion industry by 2020.

Una piattaforma che permetta ad agenzie, brand ed editori di creare i propri contenuti in realtà aumentata? Avete capito bene: si chiama Plattar ed è ciò che promette l’omonima startup australiana, adesso appoggiata economicamente anche da un grande investimento del colosso News Corp.

La notizia ha fatto il giro del mondo qualche giorno fa: la News Corp Australia, divisione australiana di uno dei quattro giganti della comunicazione USA, ha investito 843 mila dollari nella startup per entrare in affari nel mondo della realtà aumentata.

Plattar è una piattaforma in cloud composta principalmente da due parti: la prima è un programma per la creazione di app con possibilità di scelta tra diversi template, mentre l’altra è un content management system che permette di gestire contenuti a realtà aumentata. News Corp ha investito in questo secondo settore.

Un progetto di test mostra il potenziale della tecnologia proprio riguardo News Corp: Plattar ha usato la piattaforma per creare una “customer experience nuova di zecca” nella quale gli utenti possono scansionare le pubblicazioni News Corp in cerca di proprietà in vendita o in affitto e poi sfruttare la realtà aumentata per vederle in 3D all’interno della mappa.

Le motivazioni che hanno portato News Corp Australia a investire in Plattar, tuttavia, esulano dalla pura passione per le tecnologie visionarie, rimanendo decisamente legate alla realtà; sembra infatti la compagnia abbia bisogno di una spinta ai suoi affari: i dati di revenue parlano di un 20% in meno di profitti dall’inizio dell’anno, un -3% nel settore dei quotidiani. Pensando alle previsioni riguardanti realtà aumentata e virtuale, si capisce bene perché il grosso investimento sia ricaduto proprio su queste: un report di DigiCapital prevede che il mercato della realtà aumentata negli USA arrivi a 150 miliardi di dollari entro il 2020.

Excellent period for German automotive market and its embarking in augmented reality: after Volkswagen, in fact, it’s the turn of the auto component manufacturer Bosch.

While Volkswagen few weeks ago started its experiment with smart glasses in its Wolfsburg branch (with big hopes to make them soon 100% operative), just few days ago came out the news of the acquisition of a stake in the augmented reality startup Reflekt by Bosch. Bosch itself published the news.

The world of automotive and the augmented reality one seems to go together thanks to the big advantages that this new technology can bring inside the production factories: thanks to smart headsets, the workers have the possibility to see production and assembling instructions directly in front of their eyes, remaining at the same time with hands free from devices or manuals.

Hans-Peter Meyen, Bosch spokeperson, thinks exactly this: “In the future, augmented reality applications will be used in many areas of our lives. In the industrial sector and the automotive aftermarket, AR applications will save time and reduce costs”.

The pact between Bosch and Reflekt is not completely unexpected: the two companies during last two years already experimented a winning partnership, that involved the introduction of augmented reality in the development of production, service, training and marketing applications inside Bosch’s productions; Wolfgang Stelzle, Reflekt’s CEO, says about this: “We are convinced our long-term partnership with Bosch will be strengthened by this investment. The reputation and market position of Bosch will accelerate our international expansion and product development.”

Ottimo periodo per il mercato automobilistico tedesco e il suo affacciarsi al mondo della realtà aumentata: dopo Volkswagen è infatti il turno della compagnia di produzione di componenti per automobili Bosch.

Mentre Volkswagen ha immesso poche settimane fa gli smart glasses nella sua fabbrica di Wolfsburg (per il momento in fase di test ma con ampie speranze di renderli presto operativi al 100%) solo qualche giorno fa si è appresa la notizia dell’acquisizione da parte di Bosch di una quota nella startup di realtà aumentata Reflekt. E’ la stessa Bosch ad aver dato la notizia.

Il mondo delle automobili e quello della realtà aumentata sembrano andare di pari passo grazie ai grandi vantaggi che questa nuova tecnologia può portare nelle fabbriche di produzione: grazie ai visori smart, i lavoratori hanno infatti la possibilità di vedere le istruzioni di produzione e montaggio direttamente di fronte ai propri occhi, allo stesso tempo rimanendo con le mani libere da dispositivi o manuali.

Hans-Peter Meyen, portavoce di Bosch, la pensa proprio così: “In futuro, le applicazioni di realtà aumentata saranno usate in molti ambiti delle nostre vite. Nel settore industriale e nel sottomercato delle automobili, le applicazioni a realtà aumentata ci faranno risparmiare tempo e ridurre i costi.”

L’accordo tra Bosch e Reflekt non arriva totalmente inaspettato: le due compagnie negli ultimi due anni hanno già sperimentato una partnership vincente, che ha visto l’introduzione della realtà aumentata nella creazione di applicazioni per la produzione, servizio, training e applicazioni di marketing all’interno delle produzioni Bosch; ce lo ricorda il CEO di Reflekt, Wolfgang Stelzle: “Siamo convinti che la nostra partnership a lungo termine con Bosch verrà rafforzata da questo investimento. La reputazione e la posizione sul mercato di Bosch accelererà la nostra espansione internazionale e lo sviluppo dei prodotti”.

We are very proud to announce that Experenti has been chosen again by StartupItalia among the 100 most innovative Italian startups!

StartupItalia from two years had been monitoring the ambient of startups and innovative ideas in Italy, and every year, as a result of their research, they publish a list of 100 startup chosen on the basis of different criteria, from the innovation one to the value added from the project to the startup ecosystem; this year they organized also the unmissable Open Summit, held on the 14th December in Milan.

Experenti took part to the Open Summit as innovative startup, part of the selected list. It’s been a good occasion to meet colleagues and representative of other startups, and to wish everyone in advance an happy festive period.

We want to thank StartupItalia for including us in this list and all those people that everyday believe in our project!

You can find the list of the 100 selected startups on the official blog: Ecco le 100 startup migliori del 2015 secondo noi

Siamo molto fieri di annunciare che Experenti è stata scelta nuovamente tra le 100 startup più innovative del 2015 da StartupItalia!

StartupItalia è la realtà che da due anni si occupa di monitorare l’ambiente di startup e idee innovative nel nostro paese, e ogni anno pubblica una lista di 100 startup scelte in base a diversi criteri, da quello dell’innovazione ai valori che un progetto ha contribuito ad aggiungere all’ecosistema; quest’anno ha organizzato per la prima volta l’imperdibile Open Summit che si è svolto lo scorso 14 Dicembre al Palazzo del Ghiaccio di Milano.

Il Team Experenti ha partecipato in qualità di startup innovativa, presente tra le selezionate. E’ stata un’ottima occasione per incontrare colleghi e addetti ai lavori e scambiarsi un augurio di buone feste anticipato.

Ringraziamo StartupItalia per averci inclusi nella lista e tutti coloro che ogni giorno credono nella nostra realtà!

Sul blog ufficiale la lista delle startup selezionate: Ecco le 100 startup migliori del 2015 secondo noi

We are very proud to announce that Experenti has been selected among the 8 finalist projects of the startup competition promoted by Giovani Imprenditori di Confindustria in the occasion of the Capri meeting, this year dedicated to the Italian Heritage.

12096282_1056535301057772_752839137936343567_n

The competition will take place Saturday, October 17, 3pm, at Grand Hotel Quisisana on the marvellous Island of Capri, and it will consist, for every finalist, of a 3 minutes presentation pitch followed by 2 minutes Q&A; it will be the occasion to present the projects to the entrepreneurs taking part to the event.

The startup competition will be part of a biggest event, the Capri meeting, an annual appointment organized by Giovani Imprenditori del Sud, this year at its 30° edition, that will take place at Grand Hotel Quisisana October 16 and 17.
For this edition the theme will be “Italian Heritage”:

“We have an enormous heritage. We have to use it the best we can.
It is the Italian Heritage.”

The event is open to everyone and free; if you want to meet in person our team you can register here

Siamo molto orgogliosi di annunciare che Experenti è stata selezionata tra le 8 realtà finaliste della startup competition promossa dai Giovani Imprenditori di Confindustria in occasione del convegno di Capri dedicato al patrimonio Italia.

12096282_1056535301057772_752839137936343567_n

La competition si svolgerà Sabato 17 Ottobre alle ore 15.00 presso il Grand Hotel Quisisana nella meravigliosa Isola di Capri e consisterà, per ogni finalista, in un pitch di 3 minuti di presentazione del progetto seguito da 2 minuti di risposte alle domande del pubblico e sarà l’occasione per presentarsi e farsi conoscere dagli imprenditori presenti all’evento.

La startup competition, infatti, è inserita all’interno del Convegno di Capri, appuntamento annuale organizzato da Giovani Imprenditori del Sud quest’anno giunto alla sua 30° edizione, che si terrà al Grand Hotel Quisisana il 16 e il 17 ottobre.
Per questa edizione il tema scelto è quello del “Patrimonio Italia”:

Abbiamo un patrimonio immenso. Che dobbiamo usare al meglio.
È il patrimonio Italia.”

L’evento è aperto a tutti, se volete venire a conoscere il Team Experenti di persona potete accreditarvi qui

Vi aspettiamo numerosi!