Cosa fare se i negozi sono sempre più vuoti ed Amazon spopola?

A questo proposito Realtà Aumentata e Realtà Virtuale possono rivoluzionare il modo di concepire un negozio tradizionale. Queste tecnologie permettono di regalare al consumatore un momento immersivo ed esclusivo con il brand, che una piattaforma di e-commerce è impossibile ricreare.

Il mondo del retail sta vivendo oggi un grande periodo di cambiamento dovuto alla sempre più agguerrita concorrenza online. Le maggiori piattaforme come Amazon stanno infatti cannibalizzando in negozi fisici, grazie a prezzi concorrenziali ed efficienza logistica. Il punto vendita sta diventando quindi il luogo principale dove il consumatore vive un’esperienza diretta con il prodotto e con il brand.

Le esperienze AR/VR, da vivere esclusivamente nel negozio, permettono di coinvolgere il visitatore in prima persona. Ad esempio un’immersione virtuale con il visore o dei pannelli in realtà aumentata, consentono di vedere in anteprima il risultato finale o di comparare più prodotti. Questo esalta la relazione con il brand e va ad incrementare la customer satisfaction.

Di questo abbiamo parlato ad Archintegration, l’evento dedicato agli architetti che crea un link tra innovazione/tecnologie e design/architettura nello specifico settore dell’Audio Video professionale per il retail. Il convegno ha avuto luogo nella bellissima cornice della Triennale di Milano, il 6 ed il 7 novembre 2018. Archintegration ha avuto l’obiettivo di formare i rappresentati del mondo AV, dell’edilizia e degli architetti, in merito agli ultimi trend di mercato e alle tecnologie più innovative. ll nostro CEO, Amir Baldissera, ha tenuto uno speech intitolato “Mixed Reality: quando il futuro diventa utile” in cui sottolineava l’efficacia delle tecnologie pe. Successivamente i partecipanti hanno potuto vedere in prima persona le nostre esperienze AR/VR dedicate al mondo dell’architettura e del design. Moltissimi hanno dimostrato interesse e mostrato apprezzamenti per le nostre soluzioni.

 

Experenti-leroy-merlin

Lo scorso 19 ottobre siamo stati inviati ad un evento organizzato da Smartive al Make di Milano. Si tratta del primo sharing group sviluppato per Leroy Merlin Area Nord Est, chiamato “Retail e futuro prossimo”. Durante l’incontro abbiamo parlato di realtà aumentata e virtuale a circa una ventina di direttori di punti vendita ed abbiamo avuto l’occasione anche di presentare loro anche alcune nostre soluzioni. Il riscontro è stato molto positivo: tutti i manager si sono dimostrati molto interessati ai nostri prodotti ed alla nostra realtà aziendale.

La mixed reality può svolgere un ruolo molto importante nel retail, soprattutto per settore dell’arredamento e del fai da te. Infatti alcune soluzioni come configuratori d’arredo, showroom virtuali ed avatar possono aiutare la forza vendita a proporre in modo innovativo i prodotti dell’azienda. I consumatori possono avare l’opportunità di provare i prodotti finiti prima dell’acquisto e ricevere informazioni aggiuntive che permettono loro una maggiore consapevolezza nella scelta.

Quest’attenzione alla realtà aumentata dimostra l’apertura della multinazionale francese nei confronti della tecnologia che speriamo possa presto tramutarsi in un trend di tutto il settore.

Experenti-leroy-merlin

 

LEROY MERLIN è il quarto operatore mondiale nel settore del bricolage; il secondo in Europa e il primo in Francia. Arrivata in Italia nel 1996, Leroy Merlin annovera ad oggi 48 punti vendita distribuiti su tutto il territorio nazionale per un fatturato di oltre 1,5 miliardi di euro. È presente in 12 Paesi con oltre 400 punti vendita.

The Experenti Team returns to SMAU, the biggest italian Information & Communications Technology Fair, for the gran finale in Milan!

The Fair, from over 50 years the most relevant in the italian IT field both for companies and professionals, will be in Milan from 21th to 23th October, together with the ending period of EXPO 2015, taking the wind of innovation to the city.

Experenti will be there with a double appointment: Amir Baldissera and Barbara Bonaventura will be waiting for you Wednesday and Friday with two free workshops to close the SMAU edition of this year talking about marketing that works and augmented reality!

Come to meet us in person following our seminars:

Wednesday 21th October
h. 12.00, Sala 2 Pad. 1:

Amir Baldissera, CEO at Experenti, will explain how Augmented Reality can help a traditional business during the workshop “Nuovi strumenti per vendere, comunicare e istruire: la Realtà Aumentata“:

Nuovi_strumenti_per_vendere,_comunicare_e_istruire_la_Realtà_Aumentata_-_SMAU_-_2015-10-05_15.56.45

Friday 23th October
h. 13.30, Sala 2 Pad. 1:

Barbara Bonaventura, Marketing Manager at Experenti, will talk about the Marketing that works in her speech “E se il marketing non funziona? Come abbandonare le vecchie abitudini e trovare nuovi clienti“:

E_se_il_marketing_non_funziona_come_abbandonare_vecchie_abitudini_e_trovare_nuovi_clienti_-_SMAU_-_2015-10-05_15.56.57

We look forward to your participation at our two appointments at

SMAU Milano,
padiglioni 1 e 2 di FieramilanoCity,
Viale Teodorico – Milano

Don’t forget to register for the events: you can do it for free to Barbara’s workshop here and to Amir’s workshop here.

Il Team di Experenti torna a SMAU, la più grande Fiera italiana dedicata ad informatica e nuove tecnologie, per il gran finale milanese!

La Fiera, da oltre 50 anni evento di riferimento nel settore ICT sia per le imprese che per i professionisti italiani, toccherà infatti Milano dal 21 al 23 Ottobre affiancandosi al periodo finale di EXPO 2015 e portando una ventata di innovazione nel clima autunnale.

Experenti sarà presente con un doppio appuntamento: Amir Baldissera e Barbara Bonaventura vi aspettano il Mercoledì e il Venerdì con due workshop gratuiti per chiudere l’edizione di SMAU di quest’anno parlando di marketing che funziona e realtà aumentata!

Vieni a conoscerci di persona seguendo i nostri seminari:

Mercoledì 21 Ottobre
h. 12.00, Sala 2 Pad. 1:

Amir Baldissera, CEO di Experenti, spiegherà come la realtà aumentata può aiutare il business tradizionale durante il workshop “Nuovi strumenti per vendere, comunicare e istruire: la Realtà Aumentata“:

Nuovi_strumenti_per_vendere,_comunicare_e_istruire_la_Realtà_Aumentata_-_SMAU_-_2015-10-05_15.56.45

Venerdì 23 Ottobre
h. 13.30, Sala 2 Pad. 1:

Barbara Bonaventura, Marketing Manager di Experenti, parlerà del marketing che funziona nel suo intervento “E se il marketing non funziona? Come abbandonare le vecchie abitudini e trovare nuovi clienti“:

E_se_il_marketing_non_funziona_come_abbandonare_vecchie_abitudini_e_trovare_nuovi_clienti_-_SMAU_-_2015-10-05_15.56.57

Vi aspettiamo dunque per questi due incontri a

SMAU Milano,
padiglioni 1 e 2 di FieramilanoCity,
Viale Teodorico – Milano

Venite a trovarci, e non dimenticate di iscrivervi agli workshop: potete farlo per quello di Amir qui e per quello di Barbara qui.

Quali sono i risultati e i possibili effetti che derivano dall’applicazione della realtà aumentata al settore del Marketing?

A dircelo è una recente ricerca “Augmented Reality: A sustainable Marketing Tool” di Marius Bulearca e Daniel Tamarjan (Center for Industry and Service Economics of the Romania Accademy Bournemouth University,UK),dalla quale è emerso che l’utilizzo della realtà aumentata nelle strategie aziendali da vita al Marketing Esperienziale.

Le strategie di comunicazione che si avvalgono dell’AR non si concentrano esclusivamente sul valore d’uso del prodotto o del servizio che si vuole promuovere, ma sull’esperienza che si vuol regalare al cliente. Le aziende diventano così fornitrici di esperienze e di emozioni.

Nella ricerca vengono  affrontati argomenti quali: i comportamenti  e le abitudini d’acquisto dei consumatori; oggi la scelta d’acquisto non è solo legata a fattori razionali, ma è guidata anche da fattori emotivi, il cliente è alla ricerca di esperienze coinvolgenti e uniche che lo rendano protagonista della scelta effettuata.

Altro elemento interessante emerso dalla ricerca riguarda la customer satisfaction, se un cliente è soddisfatto non solo si affeziona al brand ma lo promuove con conoscenti, parenti e amici,e si innesca così il noto meccanismo del word of mouth. Stesso discorso vale per la realtà aumentata, se un azienda utilizza questa tecnologia come strumento di marketing, i clienti soddisfatti ed estasiati dall’esperienza vissuta, di certo la racconteranno. Elemento da non sottovalutare è che creando dei contenuti interattivi, nell’era dei social, questi saranno facilmente condivisi dagli utenti, diventando virali aumentando cosi la brand awareness di un brand.

La realtà aumentata gioca un ruolo importante nella fase che precede l’acquisto, in quanto consente di provare il prodotto ancora prima di possederlo, come accade nel settore Retail con i camerini virtuali di cui vi abbiamo già parlato, ciò genera due fattori positivi:regala un’esperienza al consumatore e aumenta le probabilità di acquisto.

Volete lasciare senza parole e stupire i vostri consumatori con  la realtà aumentata, facendo del marketing esperienziale la chiave del successo?

Experenti vi da una mano, scoprite le nostre soluzioni per far vivere una WOW experience e per promuovere in modo innovativo la vostra azienda.

 

 

Come posso introdurre la tecnologia della realtà aumentata nella strategia di marketing del mio Hotel? In che modo posso cavalcare l’onda di quello che è un trend in forte crescita, utilizzando la realtà aumentata per regalare esperienze nuove ed emozionanti ai clienti?

Queste le domande che iniziano a porsi gli albergatori, quello della realtà aumentata negli ultimi tempi sta diventando un trend topic nel settore turistico, sarà forse dopo aver visto le originali campagne di comunicazione degli hotels Marriott, e quella di Thomas Cook , in cui è protagonista la realtà aumentata come strumento di promozione?

Thomas Cook ha dato vita alla campagna “Try before you fly”, offrendo la possibilità agli aspiranti viaggiatori di esplorare in modo aumentato, attraverso l’utilizzo dei visori  Samsung Gear VR headset le diverse destinazioni. La campagna ha avuto cosi tanto successo che dopo la sua versione di prova è stata estesa a differenti paesi tra cui Belgio,  Regno Unito e Germania.

Sempre incentrata sulle esperienze che è in grado di offrire la realtà aumentata la campagna promossa dai Marriott Hotels “Teleport”, con l’ausilio dei visori Oculus Rift,  ha consentito ai futuri viaggiatori di vivere un’esperienza di viaggio “aumentata” volta alla scoperta di Londra e delle Hawaii.

Essere competitivi e al passo con i tempi nell’attuale mercato in continua evoluzione, soprattutto con l’avvento delle nuove tecnologie è un obbiettivo importante per tutte le aziende, e quelle appartenenti al settore travel non fanno eccezione!

Differenziarsi questo il motivo principale per integrare la realtà aumentata nelle proprie strategie.

Ma come il manager di un Hotel può trarre vantaggio da questo trend in costante crescita?

Vediamo insieme alcune possibili soluzioni:

Una prima possibile applicazione è quella di regalare esperienze virtuali immersive ai potenziali viaggiatori , per far vivere loro in anteprima i luoghi del soggiorno,ad esempio inserendo mappe interattive in 3d  per offrire una visita “reale”  della location.

Altra possibile modalità di integrazione della realtà aumentata e’ quella di inserirla all’interno dell’app aziendale della struttura, e mettere a disposizione servizi aumentati come la possibilità  di consultare mappe  3D per mostrare le attrattive turistiche da visitare in loco. Così facendo non solo si offre un’experience al cliente ma allo stesso tempo si riesce, mediante l’app a studiare il target, considerando i tempi di utilizzo della stessa, le sezioni consultate e cosi via.

Essendo nell’era dell’Internet delle cose, gli Hotel devono rispondere alle esigenze dei clienti, tenendo presente che questi sono in continuo movimento e costantemente connessi, per fare un esempio, oggi è impensabile  utilizzare solo una comunicazione cartacea, bisogna dire addio ai vecchi opuscoli informativi e creare contenuti digitali interattivi e originali che coinvolgano il target.

La realtà aumentata offre agli operatori turistici la possibilità di dimostrare che l’azienda è al passo con i tempi e all’avanguardia in termini di innovazione, e consente di dimostrare ai consumatori che si sta facendo di tutto per soddisfare i loro bisogni tecnologici.

Sei un albergatore? Scopri i servizi che Experenti può offrire alla tua attività.


 

 

 

 

 

 

Thanks to all the people who came to meet us yesterday at Smau Firenze: as usual it’s been a pleasure to talk in front of an active and interested audience.

Below are some pictures taken during the workshops by Amir Baldissera and Barbara Bonaventura: full rooms and a loving public, we couldn’t ask for more!

11401285_1009436122434357_6212952900783743911_o

11013351_10207231440932649_5555436929259273435_n

11235335_10207231629697368_1414590465084430846_n

Barbara and Amir will be waiting for you at Smau Milano, after the summer pause, for the last roadshow stage: they will talk once more of marketing that works, augmented reality and…Experenti, of course!

Continue to follow our news on augmented reality here on the blog and on Experenti’s official Facebook page.

Experenti a Smau Firenze: grazie a tutti!

Grazie a tutti coloro che sono venuti a trovarci ieri a Smau Firenze: è stato come sempre un piacere avere una platea di partecipanti così attiva ed interessata!
Qui sotto qualche foto scattata durante gli interventi di Amir Baldissera e Barbara Bonaventura: sale piene e pubblico attento, cosa chiedere di più?

11401285_1009436122434357_6212952900783743911_o

11013351_10207231440932649_5555436929259273435_n

11235335_10207231629697368_1414590465084430846_n

Barbara e Amir vi aspettano a Smau Milano, dopo la pausa estiva, per l’ultima data del roadshow: si parlerà una volta in più di marketing che funziona, realtà aumentata e…Experenti, ovviamente!

Continuate a seguire le news sulla realtà aumentata qui sul blog e sulla pagina Facebook ufficiale di Experenti.

“It’s no longer just enough to put your brand on a shelf in the hope that your packaging stands out more than competitors.”

These are the words by Bep Dhaliwal, trade communications manager at Mars Chocolate UK, and in these times is a well-known truth. That’s where some new marketing solution comes up, in particular augmented reality: in fact Mars, the famous confectionary brand, decided to give a turn to their communication engaging the customers visiting Asda supermarket in the UK with a new app created in collaboration with the tech company Zappar. The 27th June between 10am and 4pm, Asda’s customers could be involved in a gamification marketing action to enter into the draw for a chance to win a signed shirt: they had just to use their smartphones or tablets and play the in-store augmented reality game “Be A Penalty Shoot Out Hero”, in which they had to beat the goalie from the penalty spot to enter the competition. After playing, the customers were able to see a in-store board with the best scores and also to share on social media their picture with the winner’s trophy.

This is not the first time that Asda and Zappar are together for an augmented reality campaign: the previous, successful gamification campaign was created during Halloween festivities to keep the children entertained; using smartphones and tablets they were able to go around the shops and find clues related to a seasonal monster hunt.

Max Dawes, partnerships director at Zappar, said: “It’s great for us to be able to work with Asda again and to show how AR can be used to create stand out activity for brands in a busy retail environment.” And “stand out activity” is the right definition, since the Halloween action seen 151,780 “zaps” from 67,073 shoppers: a pretty good result!

Experenti helped to deliver an incredible experience in the supermarkets too: read how we augmented the packaging of San Benedetto Aqua Vitamin!

“Non basta più mettere semplicemente il tuo prodotto sullo scaffale sperando che il tuo packaging spicchi più dei tuoi concorrenti”.

Queste sono le parole di Bep Dhaliwal, trade communications manager di Mars Chocolate UK, e di questi tempi è senza dubbio una verità. Ecco dunque che entrano in gioco nuove soluzioni di marketing, in particolare la realtà aumentata: infatti Mars, famoso brand di dolciumi, ha deciso di dare una svolta alla sua comunicazione coinvolgendo i clienti dei supermercati Asda del Regno Unito con una nuova app creata in collaborazione con Zappar. Il 27 Giugno, tra le 10 e le 16, i clienti di Asda hanno potuto prendere parte ad un’azione di gamification marketing per provare a vincere una t-shirt firmata: per partecipare dovevano semplicemente utilizzare i propri smartphone e tablet per giocare al gioco aumentato “Be A Penalty Shoot Out Hero”, nel quale dovevano vincere contro il portiere segnando un goal per provare ad essere estratti. Dopo aver giocato, i clienti potevano vedere una classifica con i punteggi migliori all’interno del negozio, nonché condividere sui social media le proprie foto con i trofeo del vincitore.

Questa non è la prima collaborazione di Asda e Zappar per una campagna di realtà aumentata: la precedente campagna, un vero e proprio successo, venne creata durante il periodo di Halloween per coinvolgere i bambini; usando smartphone e tablet i più piccoli potevano andare in giro per i negozi e trovare indizi legati ad una caccia al mostro ideata per l’occasione.

Max Dawes della Zappar ha dichiarato: “Siamo contenti di lavorare nuovamente con Asda e di poter mostrare come la realtà aumentata possa creare attività di spicco per i brand in un ambiente sovraffollato come quello del retail”. E “attività di spicco” è la giusta definizione, dato che l’azione di Halloween ha avuto come risultato ben 151.780 “zaps” da 67.073 acquirenti: un risultato davvero molto buono!

Volete toccare con mano un’azione di marketing e realtà aumentata tutta italiana? Guardate il lavoro che Experenti ha fatto per San Benedetto 🙂