La realtà aumentata sta diventando il nuovo trend dell’industria cosmetica. Molti grandi Brand come L’Oréal e Sephora sono sensibili a questa tematica e stanno investendo nello sviluppo di App AR. Non solo perché vogliono essere percepiti come pionieri dell’innovazione digitale, ma perché questa tecnologia permette di personalizzare l’offerta, ascoltare sempre di più un consumatore esigente, raccogliere dati utili alla realizzazione di prodotti futuri.

Sephora ha rilasciato l’app AR Virtual ARTIST che consente ai clienti di provare oltre 20.000 prodotti venduti dal brand come rossetti, ombretti, ciglia finte e molti altri cosmetici. Aiuta gli utenti ad eseguire digitalmente tutorial di bellezza sul proprio viso per imparare come ottenere determinati look. Inoltre usa l’intelligenza artificiale per aiutare i clienti a trovare la giusta tonalità di colore in base al tono della propria pelle.

L’app in realtà aumentata di L’Oréal Style My Hair integra la tecnologia 3D real time per provare in anteprima un nuovo colore di capelli. L’app AR YouCam Makeup app, sempre rilasciata da L’Oreal, permette non solo di provare diversi look di make up, ma anche avere un’analisi dettagliata della pelle, come curare imperfezioni, rughe, ricevendo anche dei consigli su prodotti specifici.

L’industria cosmetica ha iniziato ad esplorare le tecnologie digitali prima di molti altri settori di prodotti di consumo. Infatti permettono alle aziende di raccogliere dati preziosi riguardanti i propri clienti al fine di personalizzare l’offerta. Questa personalizzazione rende la vita più facile agli acquirenti, facendo di conseguenza incrementare le vendite dei marchi del beauty.

Do you remember the app by L’Oreal that joins augmented reality and beauty? Launched in 2014, “Makeup Genius” has been one of the first mobile apps connecting the beauty world with new technologies. Now, since of the great success, L’Oreal decided to enhance the product.

Yes, because now the collaboration between the beauty world colossus and Image Metrics, company developer of the technology on which Makeup Genius is based, had a revamp thanks to the exclusive partnership agreement that will make L’Oreal the only possible user of the system. This will make possible to add some new features to the app based on L’Oreal customers’ specific needs.

But let’s start from the beginning: the Makeup Genius app, launched in 2014 as we already wrote, is nothing else than the classic pocket mirror with the extra oomph of augmented reality; L’Oreal’s customers, in fact, will be able to try on any makeup on their faces just using their smartphone’s frontal camera. Also, after the test, it will be possible to take a picture of the results and share it on social media before purchasing.

The special touch comes from Image Metrics’ technology: the company, in fact, is specialized in facial analysis and detection research, as well as in providing advanced tracking technology; this makes the effect of the augmented makeup incredibly realistic: the promise of Image Metrics’ CEO to L’Oreal’s users is no less than giving them an “increasingly immersive and stunningly real” experience.

L’Oreal, on its side, seems very aware of the importance of this new technology to help their clients: “Makeup Genius brings an obvious added value, a true utility to women giving them access to our large portfolio of products, trying them on, sharing them on their social networks and easily buying them. Entering this new era with Image Metrics will allow us to explore new possibilities and connect more than ever with consumers and offer them an easy, personalized and truly useful beauty e-routine.” says Cyril Chapuy L’Oreal Paris Global President.

Ve la ricordate l’app di L’Oreal che unisce realtà aumentata e mondo beauty? Lanciata nel 2014, “Makeup Genius” era stata una delle prime applicazioni mobile a unire estetica e nuove tecnologie. Ora, visto il grande successo, L’Oreal ha deciso di dare un seguito al prodotto!

Già, perché adesso la collaborazione tra il colosso del mondo beauty e Image Metrics, compagnia sviluppatrice della tecnologia alla base di Makeup Genius, ha avuto una svolta grazie all’accordo di partnership esclusiva tra le due realtà, che renderà la prima l’unica possibile utilizzatrice del sistema. Questo farà sì che nuove feature possano essere aggiunte all’applicazione sulla base delle esigenze particolari dei clienti del marchio L’Oreal.

Ma partiamo dall’inizio: l’app Makeup Genius, come già detto lanciata nel 2014, altro non è che il classico specchietto da borsetta con la marcia in più della realtà aumentata; le clienti L’Oreal, infatti, tramite l’utilizzo della fotocamera frontale del proprio dispositivo mobile, possono provare il makeup del brand sul proprio viso, esattamente come se si trattasse di un’applicazione fisica dello stesso. Inoltre, dopo il test, le diverse tipologie di trucco potranno essere immortalate e condivise sui social media prima dell’acquisto.

Il tocco speciale lo aggiunge la tecnologia firmata Image Metrics: la compagnia, infatti, è specializzata sia nel rilevamento e riconoscimento delle caratteristiche facciali che nel tracciamento dei movimenti; questo rende l’effetto degli elementi di trucco “aumentati”, applicati sul volto, decisamente realistico: la promessa del CEO di Image Metrics alle utenti L’Oreal, infatti, è nientemeno che quella di “un’esperienza sempre più immersiva e meravigliosamente reale”.

Dalla loro, i vertici di L’Oreal sembrno molto consapevoli dell’importanza della nuova tecnologia al servizio delle clienti: “Makeup Genius porta con sè un ovvio valore aggiunto, un’utilità vera al servizio delle donne, dando loro accesso al nostro grande portfolio di prodotti, la possibilità di provarli, condividerli sui social networks e acquistarli facilmente.” ha infatti dichiarato Cyril Chapuy, L’Oreal Paris Global President.