Da più di 85 anni i mattoncini Lego ispirano e plasmano i costruttori di domani, permettendo di dare forma alle idee creative dei più piccoli e non solo. Nel grande universo del brand presto sarà disponibile una nuova linea di set, Hidden Side, con cui sarà possibile accrescere l’esperienza di gioco con la realtà aumentata.

Questi otto set permettono interazione tra il mondo fisico, la costruzione di mattoncini, e quello virtuale, l’app in realtà aumentata che sarà disponibile sia per i dispositivi Apple sia per Android. I set ricostruiscono gli edifici della città di Newbury (una scuola, un laboratorio, un cimitero, un ristorante, un’imbarcazione, uno scuolabus, un fuoristrada e un treno), in cui due ragazzini Jack e Parker, cominciano a notare eventi strani. Anche la loro insegnante nota qualcosa che non va nella cittadina e decide di inventare un’applicazione per catturare gli spiriti che infestano la città. Perciò attraverso lo smartphone, l’utente potrà aiutare i protagonisti ad individuare i fantasmi nelle varie sale delle costruzioni per poi eliminarli. Basterà solo inquadrare con la fotocamera per scannerizzare le varie parti del set Lego.

I responsabili della linea Hidden Side Murrey Andrews e Luis Gomez spiegano: “Abbiamo lavorato due anni per assicurarci che il mondo fisico e quello digitale interagiscano in una nuova Lego experience, senza soluzione di continuità. Un gioco fluido, appunto. Non volevamo creare un gioco per smartphone, ma offrire un’esperienza che, dal digitale, riconducesse costantemente alla fisicità delle costruzioni”.

Are you a Pokémon fan? From next year you will be able to catch your favorite pocket monsters in the real world!

Few days ago The Pokémon Company, production company of the famous videogame, announced that from 2016 will be released the new mobile game “Pokémon Go”.

This new version of the game has been developed by the company together with Nintendo and Niantic, and it will have incredible game features: Pokémon Go will be a mobile-based game, available for iOS and Android, and it will use augmented reality. With the help of a GPS and of the smartphone’s camera it will make possible to catch Pokémons in the real world: our mobile device will work as a radar, notifying us when one of the most famous collectable little monsters will be near us.

As for other videogames featuring augmented reality, even in this case we point out the importance of this new technology combined with gaming dynamics to break the bad habit, every day more normal for children and adults, of passing too much time in the house in front of tv and consoles. Applications as Pokémon Go or Ingress (yes, the other game created by Niantic) are working in double ways: one is to deliver fun to the users, while the other one is to help them going out of the house to interact with the outdoor spaces.

The Pokémon Go app will be available from next year in free download with some in-app purchase features, but Nintendo announced also another device that will add to the smartphone experience other elements, as the information on the presence of other players near us; the name of this second gadget will be Pokémon Go Plus and we don’t have a price yet, but probably it will be soon announced.

Watch the incredible presentation video:

It seems that 2016 will be a year full of augmented reality news; continue to read our blog to get constant updates!

Appassionati di Pokémon? Dal 2016 potrete catturarli nel mondo reale!

Infatti The Pokémon Company, casa di produzione del celebre videogioco, ha annunciato che dal prossimo anno rilascerà la nuova versione “Pokémon Go”.

Questa nuova versione del videogioco è stata sviluppata dalla compagnia insieme a Nintendo e Niantic e prevede dinamiche di gioco incredibili: Pokémon Go sarà un gioco con base mobile, disponibile per iOS e Android, e vedrà come tecnologia protagonista la realtà aumentata. Con l’aiuto ulteriore di un GPS e della fotocamera del telefono sarà possibile cacciare i Pokémon direttamente nel mondo reale: il nostro smartphone si tramuterà infatti in un radar che ci indicherà quando uno dei mostriciattoli collezionabili più amati del mondo sarà vicino a noi.

Come per altre news riguardanti videogiochi divenuti interattivi nello spazio delle nostre vite reali, anche in questo caso non possiamo che sottolineare l’importanza che la realtà aumentata combinata al gaming può avere nello spezzare la brutta abitudine di rimanere spesso in casa, ormai normale per grandi e piccini. Applicazioni come Pokémon Go o Ingress (eh già, ecco dove avevate già sentito il nome “Niantic”) svolgono il doppio lavoro di divertire ma anche spingere gli utenti del web a interagire e prendere nuovamente possesso degli spazi esterni.

L’app di Pokémon Go sarà disponibile dal prossimo anno in download gratuito con acquisti in-app, ma Nintendo ha già annunciato che sarà disponibile per l’acquisto un secondo dispositivo da aggiungere all’utilizzo dello smartphone per avere informazioni anche sugli altri giocatori presenti intorno a noi: il nome di questo secondo gadget sarà Pokémon Go Plus e ancora non è stato fornito un range di prezzo.

Guardate l’incredibile video di presentazione:

Il 2016 si prospetta un anno decisamente pieno di novità per la realtà aumentata; continuate a seguirci per non perdere neppure una news!

At the Microsoft keynote from the E3 2015 press conference, that took place in Los Angeles just few days ago, Microsoft presented a long awaited preview of the famous game Minecraft played with HoloLens.

In fact, it was already known that Microsoft and Mojang were developing a version of Minecraft for the augmented reality headset HoloLens, and, as expected, they decided to give a spectacular proof of the potentialities of the game and the headset together.

In front of the E3 public, Microsoft’s Phil Spencer presented the special version of the game with HoloLens in action.

As first thing, the sandbox version of the game, thanks to augmented reality, can be played wherever: in the video you will see that, with just only a vocal command, a complete, playable Minecraft world appeared on a table. The stability of the hologram, even while the man was moving around, remained perfect, as well as the visibility of the objects. The view was perfect even zooming closer, so much to see inside the buildings.

There was a moment when the presenter wanted to follow another player in the game: the vision zoomed on the player and smoothly started to follow the character.

The commands to interact with the game are just the voice or the Microsoft’s “air tap” gesture where you raise your index finger and tap down, but there’s the possibility of using also the typical controller.

The news are many and the public was very happy of these new features; HoloLens is waiting to be out around January 2016 with the special Minecraft version at a very affordable price.

Spesso le nuove tecnologie legate alla Realtà Aumentata, dagli wearables agli headset, alle app, partono da campagne di crowdfunding su siti come Kickstarter per avere i fondi iniziali e diventare realtà. Abbiamo parlato di casi molto famosi che hanno avuto grande successo, ma non per tutti è così: per un numero limitato di ambiziosi progetti che la rete decide di finanziare, ce ne sono centinaia che invece non riescono a partire. Tuttavia, questo non significa necessariamente che il progetto non vedrà mai la luce o avrà successo in altro modo.

E’ il caso di “Clandestine: Anomaly“, videogioco mobile che, sullo stile di Ingress, tramuta il mondo circostante nel set di uno scontro tra fazioni in una battaglia fantascientifica. Nonostante la campagna su Kickstarter non fosse decollata, e quindi avesse dovuto essere interrotta, i creativi di ZenFri non si sono arresi ed hanno trovato altre vie.

Così, proprio in questi giorni, è stata annunciata la release dell’augmented videogame che ci vedrà protagonisti di una guerra tra mondi. In pratica una nave aliena si è schiantata nella zona, miracolosamente lasciando intatta la nostra abitazione; da quel momento il nostro smartphone capterà segnali che ci immergeranno un una guerra fantascientifica che si svolgerà proprio nei luoghi che ben conosciamo, quelli dove abbiamo vissuto e magari siamo anche cresciuti.

 

Ecco la trama ufficiale, tradotta dal sito: “Dopo che il tuo cellulare è stato violato da una misteriosa ed avanzata tecnologia aliena, sei stato catapultato nel mezzo di una guerra intergalattica. Anche se non sei addestrato, non hai esperienza, autorizzazione e capacità di navigare nella battaglia interstellare, il tuo coinvolgimento è di primaria importanza per decifrare gli indizi nella tua zona e non solo. Svelare un mistero multi-dimensionale, sta a te agire.”

“Clandestine: Anomaly” è ideato e creato da ZenFri e verrà lanciato questo mese nella versione iOS; non c’è ancora una data precisa, invece, per Android, ma sembra comunque che seguirà a ruota.

Qui sotto il trailer ufficiale:

Siete pronti ad un invasione aliena nella vostra cucina, nel vostro salotto, nella vostra camera da letto? Ebbene si saranno ovunque e saranno armati! Starà a voi fermarli!

Tutto ciò non è uno scherzo, ma il frutto di una nuova tecnologia a cui sta lavorando Magic Leap, start up operante nel settore della realtà aumentata, supportata dal colosso Google, che ha investito in essa oltre 500 milioni di dollari.

magic.leap

 

Non si sa molto su questa nuova azienda del settore high-tech, unica certezza rivelata in rete è che stanno lavorando allo sviluppo di questa nuova tecnologia  in grado di ricreare animazioni da intercalare al mondo reale, dando vita ad un’esperienza del tutto unica e a dir poco strabiliante.  Il fatto che il virtuale si mischi con il reale,  in questo caso specifico negli ambienti domestici, fa di Magic Leap una valida e innovativa alternativa a  tutti i vari visori per la realtà aumentata presenti sul mercato.

Oggi i responsabili del progetto ci offrono un’assaggio di  Magic Leap con un video demo  postato su youtube che ci mostra le straordinarie possibilità offerte dalla realtà aumentata, nel contesto gaming ma non solo!

Magic Leap, il visore che consente di portare la realtà auementata ad un livello mai visto prima non vuole essere applicabile solo al mondo dei videogiochi, ma vuole dar vita ad un modello di interazione più coinvolgente con diversi oggetti che  ci circondano nel  nostro ambiente quotidiano, cosi come visulizzare un video su you tube oppure leggere la posta elettronica con Magic Leap non sarà più la stessa cosa!

Curiosi di scoprire ed entrare nel  fantastico mondo di Magic leap ? Date uno sguardo al video pubblicato dall’azienda californiana!

 

 

Enjoy augmented reality!

 

 

 

 

 

app realtà aumentata Halloween Asda

Correre tra gli scaffali di un grande centro commerciale per cercare una lista di articoli potrebbe diventare un’attività molto più divertente con una guida in realtà aumentata.

La grande catena di supermercati inglese ASDA ha deciso di celebrare la ricorrenza di Halloween con una caccia al tesoro in realtà aumentata per i bambini e le loro famiglie. L’atmosfera della famosa festa di tradizione anglosassone, fatta di scherzi, trappole, fantasmi ben si presta ad essere rappresentata dal mondo dei contenuti che si muovono sempre al confine tra ambiente reale e magie digitali.
A rendere possibile l’avventura, che avrà luogo in 400 punti vendita Asda nella giornata di sabato 26 ottobre, è l’applicazione gratuita in realtà aumentata sviluppata da Zappar e compatibile con i sistemi operativi Android e iOS. Dirigendosi in determinati punti del supermercato più vicino, i bambini vedranno apparire sullo schermo dei loro dispositivi uno strano personaggio tridimensionale: Sir Spook, un vecchio negoziante dalla faccia verde che li manderà a cercare gli articoli “nascosti” di un’originale lista della spesa a tema. Le sue indicazioni permetteranno di scovare delle botole disseminate lungo i corridoi del negozio e segnalate dai marker “Zap”, i quali, una volta inquadrati con lo smartphone o il tablet, apriranno virtualmente i nascondigli: da questi usciranno originali personaggi con scherzi più o meno spaventosi ed enigmi da risolvere.

app Halloween Asda in realtà aumentata

Sir Spook nell’app in realtà aumentata di Asda per la Horrible Halloween Hunt. Fonte: http://your.asda.com/halloween/join-our-horrible-halloween-hunt

Oltre alla possibilità di vincere alcuni buoni regalo, i giocatori che riusciranno a rintracciare tutti i prodotti della lista “zappando” la loro versione virtuale proiettata sullo schermo, riceveranno una rivista Asda con contenuti in realtà aumentata e una maschera interattiva di Sir Spook che, una volta indossata e inquadrata dalla videocamera, proietta sulla persona il mostruoso volto verde 3D. Non è la prima volta che la catena inglese coinvolge la sua clientela in eventi basati su giochi in realtà aumentata: il successo ottenuto la scorsa primavera con una ricerca delle uova di Pasqua “aumentata” alimenta le attese per la Horrible Halloween Hunt.
La realtà aumentata sta contribuendo alla creazione di esperienze di intrattenimento in-store che coinvolgono in clienti con le modalità tipiche del gaming, arricchendole con la magia degli elementi virtuali interattivi fusi con quelli reali.

Fonte: http://your.asda.com/halloween/join-our-horrible-halloween-hunt

 

CastAR occhiali realtà aumentata

Gli occhiali in realtà aumentata sono al centro di un numero sempre più grande di sperimentazioni creative nei settori più vari. L’ultima in ordine di tempo si propone come innovazione dirompente per il mondo del gaming, e in pochi giorni ha riscosso un grandissimo successo con la campagna di raccolta fondi organizzata sulla celebre piattaforma Kickstarter: si tratta di CastAR, un sistema di visori che proietta immagini olografiche tridimensionali su una superficie e permette di interagire attivamente con queste, anche tramite altri oggetti e dispositivi.

Questi speciali occhiali in realtà aumentata sono stati progettati da Jeri Ellisworth e Rick Jonhson, due ingegneri usciti dalla software house Valve per formare la società Technical Illusions, e si distinguono per la possibilità di offrire due tipologie di fruizione: l’esperienza che connette mondo fisico ed elementi digitali con la realtà aumentata, e quella che, applicando sugli occhiali una speciale clip, immerge l’utente in un ambiente di simulazione completamente virtuale.

gioco in realtà aumentata CastAR

La superficie su cui gli occhiali CastAR proiettano gli elementi del gioco in realtà aumentata. Fonte: http://www.kickstarter.com/projects/technicalillusions/castar-the-most-versatile-ar-and-vr-system

Il sistema è composto da due piccoli proiettori LCD montati sopra le due lenti degli occhiali, una videocamera posta al centro che traccia i movimenti della testa per adattare l’orientamento della scena proiettata e una superficie liscia retroriflettente sulla quale l’utente visualizza le immagini 3D. Per fornire un’ulteriore modalità di interazione con la scena aumentata, in particolare con le applicazioni dei giochi, CastAR prevede altre due componenti: la Magic Wand, un controller a forma di “bacchetta magica” che può essere usato come sistema di input 3D e joystick, e la cosiddetta RFID Tracking Grid, posta sotto la superficie-schermo; quest’ultima, usata in connessione con le basi RFID, consente addirittura di rilevare e identificare gli oggetti fisici (come, ad esempio, le pedine di un gioco da tavolo) associati alle basi, creandone così una versione virtuale interattiva.

CastAR realtà aumentata

Gli occhiali CastAR in realtà aumentata e la superficie retro riflettente. Fonte: http://www.kickstarter.com/projects/technicalillusions/castar-the-most-versatile-ar-and-vr-system

In questo modo gli occhiali CastAR in realtà aumentata offrono un’esperienza percettiva sensazionale che resta davvero sospesa tra il mondo delle animazioni tridimensionali e quello degli oggetti fisici, di cui l’utilizzo nell’ambito del gaming è solo la più suggestiva delle applicazioni.

Fonte: http://www.kickstarter.com/projects/technicalillusions/castar-the-most-versatile-ar-and-vr-system

La realtà aumentata può trasformare in un mondo di contenuti spettacolari non solo l’advertising, ma anche l’intero processo d’acquisto. In questo caso è l’esperienza in-store ad essere aumentata, accompagnando nella scoperta di nuovi contenuti digitali interattivi i clienti che girano tra gli scaffali facendo lo scorrere lo sguardo sulle file di prodotti.
Per quanto riguarda i giocattoli ora c’è uno strumento innovativo che aiuta a far soffermare quello sguardo proprio su quella scatola: è sufficiente avere a disposizione un iPad e la relativa applicazione mobile in realtà aumentata. La società Augmented Pixels ha ideato “Warbot”, un modo nuovo e molto divertente di interagire con il packaging delle confezioni dei giocattoli e prendere confidenza con le specificità dei prodotti: non c’è infatti miglior modo di vivere l’esplorazione di un negozio di giocattoli che iniziare a giocare.

Con la realtà aumentata di WarBot i bambini, ma anche i tanti adulti che non hanno mai smesso di giocare, non devono fare altro che inquadrare la scatola del giocattolo scelto per vedere “uscire” dalla confezione un pericoloso robot tridimensionale che inizia a sparare a tutta velocità: cercando di colpirlo a sua volta e facendo di tutto per evitare la raffica di proiettili sparati dalla mitragliatrice e i missili, l’utente può vincere il gioco e, soprattutto, ottenere uno sconto alla cassa. I suoni degli spari e le fiamme sprigionate dal fuoco contribuiscono ad aumentare il coinvolgimento del giocatore.

 

advergame in realtà aumentata WarBot

WarBot, game in realtà aumentata per iPad, permette di interagire con le scatole di giocattoli e vincere sconti alla cassa. Fonte: http://augmentedpixels.com/augmented-pixels-releases-warbot-ar-solution-for-toys-companies/

Introdurre la realtà aumentata all’interno dei punti vendita è un ottimo modo per veicolare in modo innovativo e divertente, specialmente con l’uso di strumenti di advergaming, informazioni aggiuntive sui prodotti, e rendere indimenticabile la shopping experience.

Fonte: http://augmentedpixels.com/augmented-pixels-releases-warbot-ar-solution-for-toys-companies/

Per trasformare l’ufficio in un originale campo da gioco è sufficiente un dispositivo mobile e la realtà aumentata.

Questa tecnologia ha infatti la peculiarità di unire alla dimensione fisica del gioco la possibilità di interagire con contenuti virtuali dinamici e personalizzabili, creando nuovi modi di intendere l’intrattenimento.

Un esempio è l’app “Walking with Dinosaurs Photo Adventure”, creata da BBC WorldWide, Twentieth Century Fox ed Evergreen Studios in previsione dell’uscita, programmata per il prossimo 20 dicembre, del film d’animazione 3D “Walking with Dinosaurs”. Usando la videocamera del dispositivo, la realtà aumentata proietta sull’ambiente circostante un enorme (e molto dettagliato) dinosauro virtuale, da personalizzare regolando luci e colori: l’applicazione permette di far “posare” il dinosauro in scene minacciose o divertenti con i propri amici, e immortalare il momento per condividerlo sui social network.
Un’altra funzione aggiunge alla dimensione del gioco alcune interessanti informazioni sui singoli esemplari di creature preistoriche: stampando un apposito tag e inquadrandolo con la videocamera del dispositivo, la realtà aumentata ricostruisce su qualsiasi superficie d’appoggio l’ambiente naturale dei dinosauri.

app realtà aumentata Walking with Dinosaurs

L’app in realtà aumentata “Walking with Dinosaurs Photo Adventure” ricostruisce l’habitat dei dinosauri grazie a un tag. Fonte: http://www.walkingwithdinosaurs.com/apps/walking-with-dinosaurs-photo-adventure/

Ma sulla scrivania dell’ufficio o sul divano del salotto si può anche fare sport grazie alla realtà aumentata. “Reality Hoops” è un’applicazione mobile sviluppata da Augmented Pixels, compatibile con il sistema iOS, che permette di giocare a basket individuale ovunque ci si trovi: la realtà aumentata proietta un canestro virtuale tridimensionale, con tanto di tabellone elettronico per il punteggio, sull’ambiente reale circostante, e l’utente può scegliere il pallone preferito ed effettuare tiri liberi per raggiungere bonus e livelli superiori.

app realtà aumentata basket

L’app in realtà aumentata “Reality Hoops” per giocare a basket. Fonte: http://augmentedpixels.com/project/reality-hoops-3/

La realtà aumentata, con i suggestivi effetti di realismo prodotti dagli elementi tridimensionali e dall’alto livello di interattività, diventa lo strumento di un nuovo tipo di intrattenimento da vivere in mobilità, trasformando l’ambiente in cui ci trova in una terra preistorica popolata di dinosauri o in un campo da basket.

Fonti: http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-2438589/The-app-really-does-let-walk-dinosaurs-Prehistoric-monsters-roam-home-using-augmented-reality.html

http://augmentedpixels.com/project/reality-hoops-3/