I famosi Angry Birds hanno ormai conquistato ogni media: dal gioco per smartphone, al cinema. Da oggi diventano anche i nuovi pionieri dell’innovazione digitale: il nuovo gameplay Angry birds: Isle of Pigs è basato interamente sulla realtà aumentata.

Il gioco AR, lanciato in esclusiva per iPhone, porta i giocatori in un’isola sperduta dove i malvagi suini verdi vanno in vacanza in oltre 40 livelli  (e altri arriveranno in futuro). A far da sfondo ci sarà il mondo reale ripreso dalla fotocamera dell’iPhone. Le ambientazioni spaziano dalla giungla al deserto per finire nei territori ghiacciati dell’isola, dove gli uccellini protagonisti dovranno ottenere il massimo delle stelle e recuperare le uova rubate. Ai giocatori basterà solo prendere in mano la fionda per lanciare i personaggi di Angry Birds contro strutture che sembrano trovarsi nell’ambiente reale, che si tratti di casa, dell’ufficio o di un parco.

Grazie alla realtà aumentata è possibile muoversi fisicamente tra le strutture, per scovare punti deboli e angoli ideali per i lanci più precisi, ma anche per trovare sorprese nascoste per sfidare i maiali verdi, ottenere più punti e sbloccare contenuti. Gli utenti possono anche aumentare o ridurre lo spazio di gioco per adattarlo al proprio e personalizzare così l’esperienza.

Al momento il gioco è disponibile solo per Apple (dispositivi iOS da iPhone 6s in poi) anche se la software house finlandese Rovio ha indicato di star esplorando altre piattaforme come Android.

Augmented reality, no doubts about it, is the perfect marketing’s ally: Experenti is an example of this, and there are other countless demonstrations. One of these is the promotion of the new Angry Birds movie: Rovio, producer of the mobile videogame loved all over the world, used augmented reality as a main aspect of its marketing campaign.

The movie will be premiered in cinema soon, but if you are a fan surely already knew about this: Rovio activated a promotional campaign that was hard to miss for the players.

Based on experiential marketing, the campaign took advantage of the experience offered to the fans: for the purpose, Rovio created a brand new game, “Angry Birds Action!“, in which the famous little birds are main characters of a puzzle set in a top-down 3D world; however this is just a first step: the lines between game and real life have been blurred by the so-called “BirdCodes“, QR codes that can be found on the movie’s official merchandise and also in its credits. Scanning the codes, and only doing this, will be possible to activate some extra parts of the videogame.

Rovio announced the print of a billion codes distributed all over the world: they can be found on the official merchandise produced in collaboration with other big brands as McDonald’s, H&M, Pez and Lego. Once found the code, it will be possible to scan it with a mobile device and, through augmented reality, enjoy some exclusive content, unblocking new parts of the game. Every company will have a special branded mini-game and to play it will be necessary to scan the code every time: this is how Angry Birds will incentivize the users to physically visit the retail stores or buy the products to own the codes.

The campaign was possible thanks to the collaboration between Rovio and Zappar.

La realtà aumentata, non vi sono dubbi, è perfetta alleata del marketing: Experenti ne è un esempio, e innumerevoli sono le conferme. Oggi parliamo della promozione del nuovo film di Angry Birds, il celebre videogioco mobile firmato Rovio, che della realtà aumentata ha fatto un cavallo di battaglia.

Il film sarà omonimo e lo troverete nei cinema in premiere a breve, ma questo, se siete appassionati del videogioco, lo saprete già di certo: Rovio, infatti, ha attivato una campagna promozionale che non poteva passare inosservata agli occhi dei giocatori.

Basata sul principio del marketing esperienziale, la campagna ha sfruttato proprio l’esperienza offerta ai fan del marchio: è stato creato un nuovo videogioco ad hoc, “Angry Birds Action!“, nel quale i celebri uccellini arrabbiati sono protagonisti di un rompicapo ambientato in un mondo 3D alla rovescia; tuttavia questo è solo un primo step: il gioco è stato infatti espanso al mondo reale grazie ai cosiddetti “BirdCodes“, codici QR posti sul merchandise ufficiale del film e anche nei titoli di coda dello stesso. Scansionando i codici, e solo così, sarà possibile attivare parti aggiuntive del videogioco.

Rovio ha annunciato la stampa di ben un miliardo di codici distribuiti in tutto il mondo: possono essere trovati sul merchandise ufficiale prodotto da grandi marchi come McDonald’s, H&M, Pez e Lego.  Una volta trovato il codice, sarà possibile scansionarlo con un dispositivo mobile e, grazie alla realtà aumentata, fruire di contenuti esclusivi sbloccando parti aggiuntive del videogioco. Ogni compagnia avrà uno speciale mini-game brandizzato e per giocarlo sarà necessario ogni volta scansionare il codice: in questo modo Angry Birds porterà gli utenti fisicamente all’interno dei punti vendita, o comunque gli stessi dovranno acquistare i prodotti per avere a disposizione il codice in ogni momento.

L’iniziativa è stata resa possibile dalla collaborazione di Rovio con Zappar.