La realtà aumentata arriva a scuola

/ / education, realtà aumentata

E’ ora della lezione di storia, un insegnante spiega ai suoi studenti le battaglie di Alessandro Magno contro l’impero Persiano e questi in contemporanea indossando degli occhiali possono vedere Alessandro Magno che combatte con la sua armatura contro il Re Persiano, cosi come un’insegnante di biologia spiega ai suoi alunni come funziona il cervello umano e questi possono vederlo come se fosse reale e  analizzarlo da diverse angolazioni.

Repubblica-Ceca-la-realtà-virtuale-arriva-a-scuola

Tutto ciò non è fantascienza, ma solo il frutto di una delle innovazioni tecnologiche che stanno nascendo e si stanno diffondendo negli ultimi anni, parliamo in questo caso della Realtà aumentata che in Repubblica Ceca arriva nelle scuole!

Il suo debutto sui banchi di scuola è avvenuto al Liceo Mendel di Opava, dando vita a lezioni interattive che offrono un’esperienza in 3D unica ed indimenticabile, ed ha letteralmente affascinato gli studenti del liceo e degli istituti circostanti .

Le Lezioni “aumentate” sono possibili grazie al visore Oculus Rift DK2 e la tecnologia Leap Motion, questa tecnologia consente di controllare le scene di realtà virtuale con i movimenti della mano.

La tecnologia per la realtà virtuale utilizzata presenta tre livelli:il primo livello si avvale dell’ausilio di uno smartphone che deve essere inserito in uno speciale visore i Google Cardboard, acquistabili in Repubblica Ceca, questi trasformano Google Earth in realtà virtuale e consentono agli alunni di viaggiare per le capitali europee e osservarle in  3D, il secondo livello utilizza il visore Oculus Rift DK2 che in questo caso deve essere collegato ad un computer, mentre il terzo livello  utilizza il visore dell’azienda VR, ancora in fase di sviluppo.

Questa innovativa alternativa ai libri  scolastici potrebbe essere un ottimo metodo per coinvolgere e motivare anche coloro che non sono del tutto propensi allo studio e permettere agli amanti dei videogames di imparare giocando.

Sicuramente partendo da questo successo dell’applicazione della realtà aumentata  in ambito scolastico saranno diverse le aziende si dedicheranno allo sviluppo di strumenti e software che faranno si che la scuola del futuro sarà sempre meno “carta e penna”.