Experenti 2.0 e la realtà aumentata per l’arte

/ / arte, Experenti, Realtà Aumentata
experenti musei realtà aumentata

Experenti 2.0 e la realtà aumentata offrono alle opere d’arte nuovi strumenti per emozionare, sia che ci si trovi all’interno di un museo che nelle strade di una città. Visitare una mostra è un’esperienza che ogni appassionato vive in modo diverso, scegliendo cosa guardare, in che ordine, e su cosa soffermarsi; non sempre la bellezza di un quadro, per essere compresa, ha bisogno di spiegazioni aggiuntive, ma trovare modalità inedite e sorprendenti di fornire informazioni sulla storia, la tecnica o l’autore di un’opera può essere un modo efficace di avvicinare all’arte un numero sempre più grande di persone con interessi diversi.
La scheda esemplificativa di Experenti 2.0, con “La notte stellata” di Van Gogh in primo piano, mostra come l’utente, semplicemente inquadrando un quadro stampato o appeso a una parete, possa vedere apparire un video con una spiegazione del curatore in una cornice che affianca il dipinto: i contenuti potrebbero naturalmente spaziare da un’intervista all’artista a un mini documentario, a qualsiasi altra informazione utile ad arricchire l’esperienza del visitatore, ma anche andare ad aumentare il catalogo.

opere d'arte in realtà aumentata di Experenti

Experenti 2.0: la realtà aumentata aggiunge ad un quadro il video che illustra i percorsi di visita possibili

Anche quando ci si sposta all’aperto, e si cammina per le strade di una bella città d’arte con la macchina fotografica in mano, sarebbe piacevole accedere a informazioni geolocalizzate in tempo reale, senza dover necessariamente fermarsi e aprire la guida. La realtà aumentata mette a disposizione di smartphone e tablet risorse quali video guide o tour geolocalizzati che attivano i contenuti quando il turista raggiunge la destinazione indicata.

Inquadrando una cartina geografica di Firenze, contenuta nella scheda esemplificativa, sullo schermo appaiono i pin in realtà aumentata in corrispondenza dei punti d’interesse, sui quali si potrebbe interagire per leggere informazioni specifiche. Puntando la telecamera sulla guida della città, lo spettacolo è ancora più suggestivo: uno dei simboli di Firenze, e della scultura rinascimentale, il David di Michelangelo, viene riprodotto in versione tridimensionale, da esaminare in ogni dettaglio con il dispositivo.
La realtà aumentata di Experenti 2.0 offre sia ai curatori che ai visitatori gli strumenti più efficaci per trasformare lo spettacolo dell’arte e della storia in un’esperienza ancora più affascinante e personalizzata.