accademia digitale

Martedì 13 marzo 2018 abbiamo parlato di Realtà Aumentata e Realtà Virtuale al Politecnico di Milano. Il CEO di Experenti, Amir Baldissera, ha illustrato queste innovative tecnologie ad una platea di 20 promettenti ragazzi selezionati per Siemens Accademia Digitale.

Si tratta di un progetto promosso da Siemens, in collaborazione con il Career Service del Politecnico di Milano, che ha studiato un percorso stimolante sia di approfondimento delle tecnologie e dei business del prossimo futuro. Gli studenti selezionati avranno la possibilità di partecipare a dieci incontri con manager interni a Siemens e da ospiti esterni che porteranno i propri business case e tratteranno delle principali tematiche legate alla digital transformation (leadership digitale, building automation, Big data, IoT, realtà aumentata e realtà virtuale per lo Smart Manufacturing).

I 20 ragazzi, tutti con un background ingegneristico, si trovano alla fine del proprio percorso di studi e si stanno quindi affacciando al mondo del lavoro. Stanno affrontando un periodo di importanti decisioni nel quale delineeranno quale sarà la loro carriera. A tal proposito, Siemens Accademia Digitale permette di acquisire competenze fondamentali per i lavori del futuro e offre la possibilità, ai giovani coinvolti nel percorso, di scoprire Siemens e le opportunità che l’azienda offre.

La lezione tenuta al Politecnico ha permesso agli studenti di apprendere come implementare la mixed reality per la Smart Manufacturing e di scoprire i principali progetti AR e VR che Experenti ha realizzato in collaborazione con Siemens. Il riscontro è stato molto positivo, infatti i ragazzi hanno manifestato interesse per queste tecnologie, partecipando attivamente con domande e curiosità.

accademia digitale

visiomedic

Il tumore al pancreas oggi è purtroppo una patologia in crescita, infatti nel giro di quindici anni, i casi sono quasi raddoppiati: nel 2002 erano 8.602, nel 2017 sono stati 13.700. Questi numeri hanno spinto i medici della Fondazione Poliambulanza di Brescia, polo di riferimento in Italia per il tumore del pancreas, a cercare uno strumento che possa essere un concreto modo di aiutare i pazienti, chiarendo dubbi e paure, proponendo consigli pratici e spiegazioni comprensibili.

visiomedic

A tal proposito Experenti ha proposto alla fondazione un’applicazione in realtà aumentata Visio Medic, realizzata con il contributo non condizionato di Takeda. Muovendo lo smartphone (o il tablet), sopra una brochure fornita dall’ospedale, partono dei video esplicativi o si accede a informazioni pratiche: dai dettagli logistici agli approfondimenti più complessi (per esempio su come funziona il pancreas e su tutte le fasi dell’intervento), alla dieta raccomandata. VisioMedic è scaricabile gratuitamente da Apple Store per i dispositivi iOS e da Google Play per gli utenti di Android, ed è accessibile al pubblico tramite username e password, forniti dai medici della Poliambulanza.

La diagnosi sconvolge il malato e la sua famiglia, disorientati di fronte a una patologia così importante e complessa. Per questo i materiali messi a disposizione su Visio Medic sono semplici e di facile comprensione, per informare e tranquillizzare il paziente, modulari, perché consultabili singolarmente e soprattutto guidati, grazie alla presenza dell’assistente virtuale che accompagna il paziente lungo tutto il percorso.

Al fine di rendere il tutto più rassicurante per il paziente, nell’app è presente un avatar, chiamato Arianna, una guida e un’assistente virtuale che aiuterà chi si deve sottoporre all’intervento chirurgico per il tumore al pancreas ad orientarsi nel percorso pre e post operatorio all’interno della Fondazione Poliambulanza di Brescia.

Dai primi numeri, forniti dalla fondazione, i risultati sono sensazionali: sui primi 20 pazienti, che hanno utilizzato Visio Medic per ricevere informazioni sulla malattia, NESSUNO di essi ha sentito la necessità di andare a cercare altre informazioni su internet. I medici sono molto orgogliosi di questo traguardo, infatti su internet le informazioni spesso non sono attendibili oppure sono frammentate.

Inoltre VisioMedic ha avuto molta risonanza tra i media in quanto numerose testate giornalistiche, tra cui il Corriere delle Sera e la Repubblica, hanno scritto articoli sulle potenzialità dell’app. Grazie a questo progetto Experenti ha dimostrato che è possibile sfruttare al meglio la mixed reality per aiutare concretamente i malati più in difficoltà.

 

Scopri qui la Case History:

Visio Medic